Delusione totale: 2,5g secchi e nessun effetto visivo

Rispondi
Upupina84
Messaggi: 19
Iscritto il: mer dic 23, 2020 12:51 am

Delusione totale: 2,5g secchi e nessun effetto visivo

Messaggio da Upupina84 » gio feb 04, 2021 9:24 pm

Ciao, ho avuto una grossa delusione con i cubensis. Ho assunto 2,5g di varietà McKennaii essiccati e non ho avuto nessun effetto visivo. Eppure li avevo essiccati correttamente in forno ventilato a 60°C e conservati sottovuoto al buio. Ho avvertito solo un po' intontimento generale ma nessun effetto visivo.
Non capisco il motivo, forse sarà perché assumo anche antidepressivi e ne riducono l'effetto? Oppure il mio corpo non sintetizza la psilocibina? Secondo voi a cosa può essere dovuta la cosa? Esistono varietà coltivabili più forti dei cubensis di cui si possono acquistare in rete le spore per coltivarli?


Nichuzz P N
Messaggi: 64
Iscritto il: ven apr 17, 2020 7:36 pm

Re: Delusione totale: 2,5g secchi e nessun effetto visivo

Messaggio da Nichuzz P N » ven feb 05, 2021 10:00 am

è sconsigliato l'utilizzo della psilocibina se assumi regolarmente antidepressivi e altri farmaci, ti direi di lasciar perdere se devi continuare l'assunzione con i farmaci.

Fleurdemal
Messaggi: 42
Iscritto il: ven gen 22, 2021 6:13 pm

Re: Delusione totale: 2,5g secchi e nessun effetto visivo

Messaggio da Fleurdemal » ven feb 05, 2021 4:36 pm

...sconsiglio vivamente di GIOCARE COI PROPRI NEURONI, con tristezza profonda purtroppo per chi soffre di depressione o altre sindromi psicofisiche ed è in cura con vari "modulatori" dell'umore, "anti" ricaptatori di serotonina, (valproico, gabapentin, carbamazepina,, paroxetina, prozacchi vari...!) per non dire di chi soffre di attacchi d'ansia (e d'asma, si pure l'asma!) le interazioni sono innumerevoli imprevedibili e pericolose! non tanto per la salute fisica, ma perchè potrebbero scatenare attacchi di panico non controllabili nemmeno dai super esperti, io personalmente causa interazione (non vi dico di che, vi conosco furbettini!)mi sono ritrovato in uno stato di ansia e depressione ansiosa acuta, un senso di disperazione e di angoscia che mi ha distrutto, per alcune ore, meno male che avendo conservato una parte cosciente di IO consapevole mi dicevo "adesso passa" non sono io ho fatto una cazzata, ma adesso passa, ecc ecc dalle h 16 alle 21...la mente è un complesso in equilibrio precario, l'equilibrio osmotico è suscettibile di parecchi imprevisti, ma di sicuro una persona che è in cura con psicofarmaci deve valutare con estrema attenzione se vale la pena di correre il rischio! a qualcuno basta uno spinello per star MALE, altri non staranno mai male, ma scommetto che nessuno di loro è in cura, come non lo erano sciamani, streghe, curanderi ecc, nessuno di loro ha esperienze dirette perchè i nostri medici psichiatri NON DIFFERENTEMENTE DA LORO vanno per tentativi, un pò di questo fa questo, un pò di quello farà altro, che faranno assieme? bella domanda cui mi sottraggo in base alle esperienze passate, non tutti possono usare le stesse vie, se poi lo scopo è solo il divertimento sul serio conviene passare ad altro! lo so rimane sempre una curiosità insoddisfatta, la maledetta voglia di provarci "per vedere finalmente l'effetto che fa"....forse dovresti aspettare, se sei in cura con qualcosa di finire la cura farmacologica e cercare almeno informazioni specifiche e autorevoli, guarda ti capisco anche io sono "vittima delle circostanze" almeno per ora è così...ciao

Avatar utente
acquaesale
Messaggi: 95
Iscritto il: gio ago 22, 2019 10:01 am

Re: Delusione totale: 2,5g secchi e nessun effetto visivo

Messaggio da acquaesale » dom feb 07, 2021 5:06 pm

Come ti hanno già detto, l'interazione tra molecole è sempre una scommessa, spesso molto rischiosa e che il più delle volte risulta essere spiacevole se non addirittura dannosa. Bisogna innanzitutto capire quali farmaci assumi, che io sappia, in genere vengono prescritte benzodiazepine, quindi SSRi. La loro azione quindi mantiene in circolo la serotonina per più tempo, regalandoti un umore più positivo. L'altra categoria di antidepressivi è invece quella degli iMAO, prescritti solo quando i primi risultano essere dannosi o inefficaci. La psilocibina viene metabolizzata nel suo composto attivo, la psilocina. Questa molecola "imita", per così dire, la serotonina e interagisce con i suoi recettori, dando l'effetto che ben conosciamo. Questa molecola è inoltre una triptammina, appartiene quindi alla stessa famiglia della DMT.

Cosa significa tutto questo? Entrambe le categorie di composti aumentano sensibilmente l'effetto della psilocina, quindi buttarsi su due grammi e mezzo è stato un azzardo. Le ragioni per cui però potrebbero non aver funzionato possono essere o che tu abbia fatto uso di recente dei funghi e quindi abbia una tolleranza attiva (ci vuole circa una settimana per ripristinarla) o gli antidepressivi ti abbiano indotto una tolleranza alla serotonina, ma è una cosa di cui in realtà non ho mai sentito parlare e che sto veramente tirando a indovinare. La cosa migliore è parlarne con il medico o lo psichiatra che ti seguono e ti hanno prescritto i farmaci, senza paura perché sono tenuti al segreto professionale e sicuramente sanno darti una risposta più sensata di quelle che troverai su un forum.

Non conosco la ragione per cui ti siano stati prescritti i farmaci (ed è giusto così), se quindi per stati depressivi, ansia, attacchi di panico, ecc..., ma valuta attentamente se è il caso di prendere psichedelici o altre sostanze, perché possono peggiorare la tua condizione se usati con leggerezza. In alternativa, viste le enormi potenzialità degli psichedelici in materia di depressione o altre patologie della psiche, potrebbero anche essere la cura e se il tuo scopo è questo ti consiglio di farti seguire da uno psicologo o uno psicoterapeuta aperti a questa possibilità che possano guidarti nella terapia, limitando al minimo le possibilità di peggiorare le tue condizioni.

Con la salute e le sostanze non si scherza, quindi non avere paura di consultarti con un medico. D'altronde è lì apposta.

EDIT: dimenticavo, sono abbastanza sicuro che il metodo di essicazione non sia stato il problema, il the a base di funghi d'altronde supera abbondantemente i 60°C. Se non li hai coltivati tu, assicurati che non siano stati un pacco, anche questa è una possibilità.
Dubitate

Rispondi