Effetti Sgradevoli o Indesiderati Cannabis

Buster Casey
Messaggi: 155
Iscritto il: sab nov 07, 2015 4:07 pm

Re: Domanda sulla cannabis...

Messaggio da Buster Casey » gio apr 07, 2016 6:12 pm

A me sembra più logico che se ti fumi una canna ti salga la canna che hai appena fumato..

Come ti è sorto il dubbio?

https://www.visionecurativa.it/

fish&trips
Messaggi: 40
Iscritto il: gio mar 31, 2016 7:08 pm

Re: Domanda sulla cannabis...

Messaggio da fish&trips » gio apr 07, 2016 6:26 pm

Buster Casey ha scritto:Come ti è sorto il dubbio?
durante il giorno x questo mio amico si fuma la sua cannetta con effetti normalissimi...
qualche giorno dopo se ne gira un'altra (stesso tipo di erba e stessa quantità), ma stavolta gli effetti sono molto più forti (del tipo che se ti concentravi avevi leggerissimissime distorsioni e un senso di dissociazione assurdo) con durata
maggiore (5 orette contro le 3 dell'altra volta) :chitarra: ...

Avatar utente
sball0n
Messaggi: 509
Iscritto il: mar set 29, 2015 2:07 pm

Re: Domanda sulla cannabis...

Messaggio da sball0n » gio apr 07, 2016 7:25 pm

ma cosa intendi per dissociazione? comunque non è piu probabile che avevi lo stomaco vuoto / condizioni psicofisiche diverse ... influiscono sia le condizioni psicologiche che fisiche...

ma daq quanto fumi?
Nulla è reale, tutto è lecito

SaulSilver
Messaggi: 312
Iscritto il: dom set 20, 2015 1:52 pm

Re: Domanda sulla cannabis...

Messaggio da SaulSilver » gio apr 07, 2016 7:53 pm

Tolleranza inversa? Lo escludo, anche a me capito di avere botte diverse... Dipende da tante cose.

Avatar utente
Samsara
Messaggi: 197
Iscritto il: gio set 24, 2015 9:45 pm

Re: Domanda sulla cannabis...

Messaggio da Samsara » gio apr 07, 2016 8:16 pm

Io direi che è un trip che ti sei fatto mentre fumavi :weed:
Appartene gli scherzi, gli effetti dell'erba variano tantissimo a seconda delle condizioni

Avatar utente
b404
Messaggi: 34
Iscritto il: dom mar 27, 2016 9:15 pm

Re: Domanda sulla cannabis...

Messaggio da b404 » gio apr 07, 2016 8:18 pm

Mavva, ha avuto effetti diversi perchè era in condizioni diverse dall'ultima volta, come ti hanno detto gli altri potrebbe essere lo stomaco vuoto o condizioni psicofisiche generali che hanno aumentato gli effetti, oppure anche un semplice cambio di luogo, luce e atmosfera può cambiare tutto, a me per esempio quando è buio sale di più (e anche molto).
La leggera distorsione, se è quello che penso, è un normale effetto della cannabis quando sei bello sballato.

fish&trips
Messaggi: 40
Iscritto il: gio mar 31, 2016 7:08 pm

Re: Domanda sulla cannabis...

Messaggio da fish&trips » gio apr 07, 2016 11:06 pm

ok grazie mille a tutti per i consigli cercherò di porci più attenzione la prossima volta...

Crostino
Messaggi: 6
Iscritto il: lun apr 11, 2016 6:01 pm

Marijuana=depressione (ansia)

Messaggio da Crostino » lun apr 11, 2016 6:12 pm

Ragazzi ho bisogno di parlare con qualcuno di questa cosa, allora ho 17 anni fumo da quando ne avevo 14 e ho fatto uso di cocaina(1volta)e mdma(1 volta), fino a l'anno scorso fumavo tranquillamente, 0 paranoie e non sapevo nemmeno cosa fosse l'ansia, praticamente nel marzo del 2015 sono andato ad un rave e ho assunto per la prima volta mdma, dopo qualche ora fumo una canna e inizia la merda, ore con ansia/paranoia petto che fa malissimo nausea e tutte le sensazioni di merda che puoi avere, il problema è che non finisce lì, infatti il giorno dopo provo a fumare e bam gli stessi effetti, praticamente smisi di fumare per 3 o 4 mesi per poi ricominciare anche se comunque non me la godevo, cioè andavo in high ma stavo ad un passo dalla paranoia mentre fumavo, questo per un anno, continuare a fumare pure se non me la godevo al massimo, fatto sta che un mese fa ho avuto un attacco di panico fortissimo a scuola e ora è un mese che NON FUMANDO, ho attacchi d'ansia, senza motivo, a scuola a casa ovunque non posso più vivere, durano un ora spaccata e in quel momento ho solo voglia di spararmi in testa e sta situazione mi ha rotto i coglioni, non fumo neanche tabacco, non bevo caffè/alcol non faccio un cazzo e a poco a poco stanno diminuendo ma appena sgarro anche solo una siga mi vengono gli attacchi, cosa devo fare? farmi vedere da qualcuno bravo mi sa

Avatar utente
tropopsiko_23
Moderatori
Messaggi: 1407
Iscritto il: mer ott 28, 2015 10:33 pm

Re: Marijuana=depressione (ansia)

Messaggio da tropopsiko_23 » lun apr 11, 2016 6:14 pm

Se vuoi ti scrivo in privato, io ho avuto una esperienza simile alla tua.
X

Crostino
Messaggi: 6
Iscritto il: lun apr 11, 2016 6:01 pm

Re: Marijuana=depressione (ansia)

Messaggio da Crostino » lun apr 11, 2016 6:23 pm

Sì grazie

Zio Toxil
Messaggi: 480
Iscritto il: lun nov 09, 2015 8:04 am

Re: Marijuana=depressione (ansia)

Messaggio da Zio Toxil » lun apr 11, 2016 6:33 pm

Uhmm... puo' darsi che ci sia un problema di base, magari le canne lo hanno fatto venire fuori prima e in modo piu' drammatico, ma se continua anche non fumando probabilmente c'e' un disturbo di origine neurologica o psicologica.

Ovviamente potrei sbagliare (anzi, lo spero) ma comunque potresti provare a continuare a non fumare, e non prendere nemmeno altre droghe, alcool incluso, evitare situazioni stressanti o stancanti come per esempio farsi bombardare da un rumore simile a 1000 presse idrauliche saltando instancabilmente per diverse ore, vivere per qualche mese in modo piu' rilassato, "da vecchietto", e se continua vai dal dottore.

Crostino
Messaggi: 6
Iscritto il: lun apr 11, 2016 6:01 pm

Re: Marijuana=depressione (ansia)

Messaggio da Crostino » lun apr 11, 2016 6:39 pm

Dal dottore ci sono andato, e ovviamente mi ha detto le solite cose "è solo ansia" mi ha prescritto la valeriana(che non fa nulla) perché ovviamente psicofarmaci non ne prendo manco morto.
io spero non sia un problema grave e che passi perché è troppo fastidioso, soprattutto quando devo fare qualcosa di importante e questa maledetta ansia non me lo permette

Avatar utente
pannocchietta
Messaggi: 155
Iscritto il: lun mar 14, 2016 5:46 pm

Re: Marijuana=depressione (ansia)

Messaggio da pannocchietta » lun apr 11, 2016 6:49 pm

Non è ansia. Chi ti ha fatto diagnosi è un medico di famiglia, immagino.
Hai un Disturbo da Attacco di Panico (DAP) indotto da stupefacenti.
E' una condizione che non devi sottovalutare. E' curabile ma non fare cazzate perchè se non la tratti potrebbe condizionarti la vita.. a vita.
Vai di visita specialistica (psichiatra) e non avere paura, è un disturbo comune e ben conosciuto.
Ti invito ad informarti sugli psicofarmaci perchè percepisco del pregiudizio che, credimi non è fondato (eccetto le benzodiazepine tutti gli altri non danno dipendenza \ tolleranza).

Fonte: esperienza diretta purtroppo.

Crostino
Messaggi: 6
Iscritto il: lun apr 11, 2016 6:01 pm

Re: Marijuana=depressione (ansia)

Messaggio da Crostino » lun apr 11, 2016 6:51 pm

Puoi parlarmi della tua esperienza in privato?

Avatar utente
pannocchietta
Messaggi: 155
Iscritto il: lun mar 14, 2016 5:46 pm

Re: Marijuana=depressione (ansia)

Messaggio da pannocchietta » lun apr 11, 2016 8:06 pm

Si, ma non ho problemi a parlarne in pubblico, se fosse.
Contattami quando vuoi.

Crostino
Messaggi: 6
Iscritto il: lun apr 11, 2016 6:01 pm

Re: Marijuana=depressione (ansia)

Messaggio da Crostino » lun apr 11, 2016 9:02 pm

Allora parlane pure qui

Avatar utente
pannocchietta
Messaggi: 155
Iscritto il: lun mar 14, 2016 5:46 pm

Re: Marijuana=depressione (ansia)

Messaggio da pannocchietta » lun apr 11, 2016 9:46 pm

Al liceo fumavo sporadicamente la ganja. Giusto il fine settimana e in compagnia.
A 17 anni, a causa del setting (ero al mare, lontano da casa, con amici d'infanzia con cui, in fondo in fondo, non ero in sintonia) ebbi un brutto viaggio con l'erba: un senso profondo di fattezza e rilasciamento totale che trovavo poco piacevole.
La paura terrorizzante sopraggiunse per il motivo che cercavo di avere controllo del mio corpo e delle mie sensazioni ma, essendo sotto trip, non potevo, non potevo uscire da quel tunnel.
Nonostante la premura dei miei compagni il trip durò 1-2 ore poi mi addormentai.
Non era la prima volta che mi sentivo male per la ganja (tachicardia, pelle bianca, occhiaie) ma era la prima volta che mi sentivo in una trappola mortale.
Il giorno dopo, sabato, dopo aver gironzolato per le spiaggie con gli amici a far baldoria, alle 3 di notte, in attesa del treno di ritorno (che arrivò alle 6...) cominciai ad avere degli strani sintomi:
-nausea
-diarrea
-senso di disagio psicologico non ben descrivibile

Poi subentrò la tachicardia e il sintomo più spiacevole: la fame d'aria.
Sentivo soffocare, e respirare a fondo non mi procurava alcun sollievo.
Sentivo una oppressione al torace, come se la cassa toracica mi rendesse difficoltosa la respirazione.
Psicologicamente sentivo che stavo morendo anche se sapevo che non era così.
Non andai all'ospedale per non allarmare nessuno. Questo mi costò 2-3 ore di calvario.
Ci impiegai 1-2 settimane a digerire psicologicamente un evento così brutto.
Da quel giorno non ho più praticamente avuto un attacco del genere ma ho sviluppato il disturbo da attacco di panico, pur non soffrendone pesantemente. Grazie a dio.

In pratica ho disagio in tutte le situazioni ricollegabili a quell'evento per cui ho difficoltà ad andare fuori casa per tempi lunghi, provo forte disagio se esco la sera e sono stanco, sto male se prendo l'aereo, sto male in luoghi stretti e affollati o in situazioni in cui , se mi sentissi male, so che non potrei andarmente.
Nella vita questo equivale a molte limitazioni (impossibilità di andare a studiare fuori sede, di andare a lavorare lontano, di viaggiare, perdita dell'efficacia sociale) e alcuni cadono in depressione a causa della frustazione che ne consegue e dopo sono caxxi amari. Dipende dalla severità del disturbo e dall'impatto che esso ha nella vita del singolo.

A 17 anni andai dal medico credendo di avere problemi di cuore. Mi fu spiegato di aver avuto un attacco di panico. Dato che mio padre ne soffre da 30 anni ho preso la situazione in maniera seria e chiesi di avere un consulto da uno specialista, più che altro come forma preventiva.

Gestisco egregiamente questo disturbo. Porto con me delle benzodiazepine ad azione rapida (Tavor) che uso se sto per avere un attacco. Grazie a queste molecole posso avere una vita che rientra nella normalità: mi sono laureato all'uni, viaggio, prendo l'aereo. Anche se con più difficoltà rispetto agli altri.
Certo non è facile, il disagio, la paura di avere paura, per molti permane negli anni, probabilmente a vita, e in quel caso l'unica via, come per la maggior parte dei disturbi psichiatrici, è apprendere a conviverci e trattando le fasi acute coi farmaci.

Potrei averti spaventato ma concludo dicendo che:
-gli attacchi di panico sono tra i disturbi più efficacemente curabili in psichiatria.
-ne soffrono tantissime persone, solo che non lo sai.
-chi ti parla sta combattendo con la depressione (non legata al DAP anche se i due disturbi sono molto spesso in comorbidità) e quindi non usa un tono ottimista.

Consiglio vivissimo:
Non prendere sottogamba la cosa e consulta uno specialista per avere un suo parere. Non avere paura e non vergognarti. Parlane coi tuoi (ai miei rivelai che fumavo) e informati in rete sul DAP.

E, se vuoi tienimi aggiornato.

SaulSilver
Messaggi: 312
Iscritto il: dom set 20, 2015 1:52 pm

Re: Marijuana=depressione (ansia)

Messaggio da SaulSilver » lun apr 11, 2016 10:20 pm

Se può consolare io posso dire la mia versione dei fatti.

Avevo sedici (16) anni quando mi fu offerta la prima canna di hashish di strada (duro, pattoso, color nocciola). A quell'età non sapevo cos'era una canna, che effetti poteva fare, avevo solo provato un po' di alcol ma piante, plastichette, nulla.

Fu il disastro più totale, ancora prima di fumare ero teso, all’érta, e sentivo il cuore che pompava più del normale. Fumai circa mezza canna, quando mani freddi, tachicardia, respiro corto e paranoia sul finire morto presero il sopravvento. Nessuno della compagnia mi aiutò molto, pensavano tutti fosse un po' di ansia, e nulla di che, ma io preso dallo sconforto più totale cercai di sdraiarmi ma per ore ci fu la più totale ansia, quando poi mi addormentai.

Nei mesi successivi toccai poco alcol, e le sigarette mi davano un senso di mezzo attacco di panico, facendomi ricordare quel spiacevole evento.

Dopo due anni in cui mi ripresi da quel momento mi fu offerta dell'erba, non di strada ma coltivata, e malgrado feci due tiri poi mi prese bene, anche se un po' di ansia psicologia rimaneva, ma che mascheravo bevendoci un po' su con delle birre.
Da quel 2012 fumai una volta ogni tre mesi, in cui l'ansia non si ripresentò, se non una volta in cui mi presi abbastanza male per la storia di un mio amico (ansia però che in giro di un minuto si risolse)

Passarono altri due anni, in cui io solo sperimentai con dosaggi anche piccoli l'erba che volevo io. All'inizio avevo ancora un po' di paura a fumare, ma provando da solo e vedendo che il cuore non mi esplodeva nel petto, e che mi prendeva bene... passò tutto l'ansia diciamo da prestazione forse.
E' un po' come la prima volta che scopate un po' di ansiolina l'avete perchè vi sale alle mente un casino di ma,perchè,come,quando ect ma più lo fate e più alcune cose di risolvono. Anche se c'è da dire, che per i fumatori accaniti accade che a volte gli piglia l'attacco di panico brutto, per questo io faccio pause e non fumo mai oltre un limito giornaliero. Per dire, 0.5 tutto di un botto farebbero andare in panico anche a me, ma sarebbe più un panico indotto dal calo di pressione successivo.

Rispettate e sarete rispettati, questo è il mio consiglio. L'erba è una maestra di vita, che io dopo solo qualche mese di utilizzo ho capito, non è l'euforia quello che conta con l'erba anche se all'inizio può sembrare, gli insegnamenti che vi da solo al pari di uno psichedelico però senza fretta, dovete saperla ascoltare.
Abusare con l'erba è un po' come abusare con gli stimolanti (prendete con le pinze questa affermazione) ma in soggetti più ansiosi porta a effetti sgradevoli.

Un'altro consiglio: fumate quando state bene, quando siete positivi, e non nei giorni in cui vi gira male.

Vedrai col tempo tutto sarà più chiaro ma occorrerà tempo per digerire, abbi fiducia in te!

Ciao :)

Crostino
Messaggi: 6
Iscritto il: lun apr 11, 2016 6:01 pm

Re: Marijuana=depressione (ansia)

Messaggio da Crostino » lun apr 11, 2016 11:03 pm

Grazie mille ragazzi delle risposte, ovviamente non tocco più nulla per ora e se l'ansia persisre andrò a farmi vedere da qualcuno, vi terrò aggiornati

Avatar utente
pannocchietta
Messaggi: 155
Iscritto il: lun mar 14, 2016 5:46 pm

Re: Marijuana=depressione (ansia)

Messaggio da pannocchietta » lun apr 11, 2016 11:45 pm

Se non altro ho smesso di fumare le sigarette

Rispondi