LSD e Depressione

Ciò che riguarda la psichedelia ma non trova posto nelle altre sezioni.
Avatar utente
Plasma
Messaggi: 49
Iscritto il: mar ott 06, 2015 11:16 am

LSD e Depressione

Messaggio da Plasma » ven mag 27, 2016 4:52 pm

Numerosi studi stanno evidenziando come l'uso controllato di sostanze come LSD e psilocibina possono aiutare a combattere e sradicare la depressione e la sindrome DOC (disturbo ossessivo compulsivo). Penso che tutti qui dentro conoscano la seconda. Purtroppo ne soffro da oltre 10 anni ,non ha mai subito un peggioramento,ho sempre avuto alti e bassi. Durante le mie esperienze con psichedelici tali disturbi scomparivano lasciandomi letteralmente in pace e ricomparivano dopo un mese ca dall'ultima assunzione. Qual'e' secondo voi la migliore maniera per curare o comunque ridurre un tale disturbo ,sotto psichedelici?Indubbiamente lo stare in un ambiente tranquillo,lontano da folle,schiamazzi e rumore. Fare una lista delle possibili cause di tale disturbo e riflettervi su,secondo voi può aiutare?
"I governi hanno questa brutta abitudine di proibire con la forza tutto ciò che loro considerano droga.Arriveranno a vietare anche l'Amore"

https://www.visionecurativa.it/

Avatar utente
Cacciatore
Messaggi: 40
Iscritto il: gio mag 26, 2016 8:38 am

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da Cacciatore » ven mag 27, 2016 6:22 pm

Secondo me si, sopratutto sotto LSD potresti veramente trovare la risposta al tuo problema, individuarne la causa e risolverla probabilmente... conosco un amico che ha addirittura smesso di fumare dopo un trip di LSA, ed è una cosa difficile perché ad esempio quando sei dipendente da nicotina non produci più acetilcolina e quindi smettere da un giorno all'altro è quasi impossibile, il suo viaggio e le riflessioni che ha fatto sotto LSA sono stati così intensi che il suo cervello ha ricominciato a riprodurre acetilcolina da solo... comunque io per quello che vuoi fare tu ti consiglio di farlo sotto LSD o altri allucinogeni introspettivi, con la psilocibina il viaggio è più emozionale ma comunque si può fare anche con quella, solo che io se fossi in te per provare a risolvere il problema userei tra questi a scelta: LSD, LSZ, LSA, Mescalina..io però se fossi in te non prenderei LSD, più che altro io non lo farei perché sono contro tutti gli allucinogeni di sintesi e anche altre sostanze (sempre di sintesi), secondo me nella natura possiamo trovare tutto ciò che cerchiamo, poi facci sapere se magari hai provato (ovviamente non prendere per vero quello che ti dico, le mie sono soltanto impressioni personali).
Raggiungici su Telegram! Scrivi a @VolpeBlu tramite l'app

Avatar utente
Inìgo
Messaggi: 316
Iscritto il: lun dic 21, 2015 9:44 pm

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da Inìgo » ven mag 27, 2016 7:26 pm

A mio parere se trovi che l'utilizzo si queste sostanze possa aiutarti fai bene ad assumerle. Riflettere sul tuo disturbo sotto psichedelici potrebbe darti una mano a "cambiare" schemi di pensiero e a trovare un modo più adatto per gestire l'ansia (Il DOC da quel che mi risulta è una strategia che il cervello usa per diminuire appunto l'ansia attraverso le compulsioni). Non credo comunque sia una strada facile, smettere di fumare è ben diverso da liberarsi da una vera e propria malattia ( non so quanto grave nel tuo caso). Potresti anche provare con il microdosing, che a quanto pare sembra essere utile per trattare molti disturbi, anche se nel caso specifico del DOC non so nulla di certo.
"Legalmente" poi il disturbo ossessivo compulsivo si tratta con antidepressivi e psicoterapia, ma immagino tu già lo sappia. Poi ho una curiosità: nella tua esperienza il DOC influisce sugli effetti della cannabis e viceversa?

Avatar utente
Cacciatore
Messaggi: 40
Iscritto il: gio mag 26, 2016 8:38 am

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da Cacciatore » ven mag 27, 2016 8:40 pm

Inìgo ha scritto:A mio parere se trovi che l'utilizzo si queste sostanze possa aiutarti fai bene ad assumerle. Riflettere sul tuo disturbo sotto psichedelici potrebbe darti una mano a "cambiare" schemi di pensiero e a trovare un modo più adatto per gestire l'ansia (Il DOC da quel che mi risulta è una strategia che il cervello usa per diminuire appunto l'ansia attraverso le compulsioni). Non credo comunque sia una strada facile, smettere di fumare è ben diverso da liberarsi da una vera e propria malattia ( non so quanto grave nel tuo caso). Potresti anche provare con il microdosing, che a quanto pare sembra essere utile per trattare molti disturbi, anche se nel caso specifico del DOC non so nulla di certo.
"Legalmente" poi il disturbo ossessivo compulsivo si tratta con antidepressivi e psicoterapia, ma immagino tu già lo sappia. Poi ho una curiosità: nella tua esperienza il DOC influisce sugli effetti della cannabis e viceversa?
si lo so che è ben diverso, io non ho detto che sono la stessa cosa, ho detto solo che quando in qualche modo si è fermamente consapevoli e convinti di un qualcosa e ci si agisce di volontà, allora la mente può fare miracoli, lo smettere di fumare non è solo una questione psicologica, volevo dire solo questo tutto qui, non ho assolutamente comparato le due cose. comunque se ci pensi già il fatto che con la mente è possibile ordinare alle ghiandole di ritornare a sintetizzare un neurotrasmettitore dopo un viaggio di LSA è una cosa assurda se non grandiosa, perché normalmente ce ne vuole di tempo. P.s comunque sono d'accordo anche io sul microdosing, perché con il viaggio vero e proprio probabilmente è possibile divagare sul tema e magari pensare ad altro :/
Raggiungici su Telegram! Scrivi a @VolpeBlu tramite l'app

Avatar utente
Plasma
Messaggi: 49
Iscritto il: mar ott 06, 2015 11:16 am

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da Plasma » ven mag 27, 2016 9:29 pm

Allora intanto grazie ad entrambi. Ho questo disturbo da molti anni, ci sono mesi in cui non ho nulla e settimane invece in cui mi sembra di impazzire.Di mio ho sempre avuto pochissima sicurezza causa anche genitori iper protettivi e paranoici su tutto...aggiungete ora il fatto che si stanno separando e avrete proprio una bella situazione...ansia e nervosismo sono all'ordine del giorno.Dalla mattina alla sera. Ma va bhe...non e' questa comunque la famiglia che molti politici proteggono?Scusate la polemica.
Il microdosing l'ho già provato con funghi ed e' stato eccezzionale.Dopo 20 minuti la mia mente pensava positivo come non mai. Ora ho un po di LSD, ottenut da un cristallo a dir poco puro,quindi il top. Per la cannabis,mi svaga fuori.mi trasforma,mi rilassa ,ma questo fino a quando sono fuori casa.Quando poi ritorno a casa ritorna a gravare su di me. DI mio penso di aver indivudiato la causa di questo disturbo. Comunque si il DOC e' un meccanismo protettivo estremo che attua il cervello in condizioni di estrema ansia....il problema e' che a volte sfugge di mano.
"I governi hanno questa brutta abitudine di proibire con la forza tutto ciò che loro considerano droga.Arriveranno a vietare anche l'Amore"

Avatar utente
Inìgo
Messaggi: 316
Iscritto il: lun dic 21, 2015 9:44 pm

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da Inìgo » sab mag 28, 2016 10:07 am

Cacciatore ha scritto: si lo so che è ben diverso, io non ho detto che sono la stessa cosa, ho detto solo che quando in qualche modo si è fermamente consapevoli e convinti di un qualcosa e ci si agisce di volontà, allora la mente può fare miracoli, lo smettere di fumare non è solo una questione psicologica, volevo dire solo questo tutto qui, non ho assolutamente comparato le due cose.
Sì sì avevo capito che il tuo era solo un esempio, però mi sembrava giusto far presente che se per smettere di fumare può bastare la volontà e la motivazione per farlo liberarsi di una malattia si deve agire su un livello più profondo e complesso. Tu hai parlato dell'acetilcolina ad esempio, e di come l'LSA agisce su di essa aiutando a risolvere la dipendenza da tabacco. E' un meccanismo diretto che si gioca tutto a livello chimico, dei neurotrasmettitori.
Il DOC invece non è legato a nessun neurotrasmettitore specifico, non esiste una conformazione chimica particolare che corrisponde al disturbo ossessivo compulsivo che è una "costruzione" più evoluta, di livello psicologico.
Comunque è solo una precisazione, il paragone con lo smettere di fumare ci sta, anche perchè il tabagismo in alcuni casi può essere considerato una vera malattia :sfatto:
Plasma ha scritto: Comunque si il DOC e' un meccanismo protettivo estremo che attua il cervello in condizioni di estrema ansia....il problema e' che a volte sfugge di mano.
Eh si, molte malattie lo sono purtroppo. Ma non hai provato ad andare da un medico?

Avatar utente
Cacciatore
Messaggi: 40
Iscritto il: gio mag 26, 2016 8:38 am

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da Cacciatore » sab mag 28, 2016 10:18 am

Inìgo ha scritto:
Cacciatore ha scritto: si lo so che è ben diverso, io non ho detto che sono la stessa cosa, ho detto solo che quando in qualche modo si è fermamente consapevoli e convinti di un qualcosa e ci si agisce di volontà, allora la mente può fare miracoli, lo smettere di fumare non è solo una questione psicologica, volevo dire solo questo tutto qui, non ho assolutamente comparato le due cose.
Sì sì avevo capito che il tuo era solo un esempio, però mi sembrava giusto far presente che se per smettere di fumare può bastare la volontà e la motivazione per farlo liberarsi di una malattia si deve agire su un livello più profondo e complesso. Tu hai parlato dell'acetilcolina ad esempio, e di come l'LSA agisce su di essa aiutando a risolvere la dipendenza da tabacco. E' un meccanismo diretto che si gioca tutto a livello chimico, dei neurotrasmettitori.
Il DOC invece non è legato a nessun neurotrasmettitore specifico, non esiste una conformazione chimica particolare che corrisponde al disturbo ossessivo compulsivo che è una "costruzione" più evoluta, di livello psicologico.
Comunque è solo una precisazione, il paragone con lo smettere di fumare ci sta, anche perchè il tabagismo in alcuni casi può essere considerato una vera malattia :sfatto:
Plasma ha scritto: Comunque si il DOC e' un meccanismo protettivo estremo che attua il cervello in condizioni di estrema ansia....il problema e' che a volte sfugge di mano.
Eh si, molte malattie lo sono purtroppo. Ma non hai provato ad andare da un medico?
Beh in realtà non ho detto che LSA agisce sull'acetilcolina, ho detto che lo psichedelico ha fatto fare ad un mio amico una riflessione così profonda e così energetica che con il PENSIERO è riuscito a riordinare i suoi squilibri chimici, quello che volevo dire in realtà era che: se lavorando nel profondo puoi modificare addirittura la chimica del tuo cervello a livelli assurdi, allora lavorando nel tuo profondo con gli psichedelici potrai anche risolvere un disturbo, tutto qui, mi scuso per essermi spiegato male.
Raggiungici su Telegram! Scrivi a @VolpeBlu tramite l'app

Avatar utente
EinSchonerTag
Messaggi: 145
Iscritto il: mer apr 13, 2016 10:04 pm

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da EinSchonerTag » sab mag 28, 2016 11:31 pm

Plasma come ti capisco, il microdosing costante con LSD non l'ho mai testato, ma avrei la curiosita' di farlo, ma allo stesso tempo ho la paura che le cose mi sfuggano di mano, non so spiegarlo ma credo che mi capirete. Io con 30ug circa risorgo dal buio profondo degli abissi con tutte le mie piene capacita' intellettive, emotive e intuitive, sono proprio un'altra persona, e' come se il lato luminoso di me riesce a respirare a pieni polmoni invece di essere soffocato dalla nebbia nera del lato nero...magari essere sempre in quella maniera, avrei raggiunto ben altri scopi nella mia vita oltre ad essere pieno di persone intorno. Ed il bello e' che per dire gli ssri hanno la necessita' di un tempo di attesa che magari e peggio della sintomatologia stessa, ma con LSD il risultato e' immediato e duraturo tutta la giornata, e' una certezza e fa molto capire il perche' sia stato tolto dal mercato!!! Se invece si opta per una singola esperienza intensa i risultati possono durare anche piu di un mese....con una singola assunzione...e si parla di ug non di grammi!!! Bisognerebbe fare anche la prova di programmare sistematicamente ogni tot mesi un'esperienza di media intensa per capire se si riesce a mantenere costante i risultati positivi, non so ho comunque timore anche perche' se prendi un ssri e stai male possono anche provare a comprenderti e darti una mano....ma se dici la verita' sull'esperimento con lsd non capirebbero mai e succederebbe un casino....almeno nel mio caso...e' un bel cinema!!!
We ask you to reevaluate the purpose of your life. To redefine the forces that rule you. To resurrect the codes of consciousness stored in your being. It is time for you to reclaim your knowledge as a creator through thought...

Avatar utente
Cacciatore
Messaggi: 40
Iscritto il: gio mag 26, 2016 8:38 am

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da Cacciatore » dom mag 29, 2016 9:44 am

EinSchonerTag ha scritto:Plasma come ti capisco, il microdosing costante con LSD non l'ho mai testato, ma avrei la curiosita' di farlo, ma allo stesso tempo ho la paura che le cose mi sfuggano di mano, non so spiegarlo ma credo che mi capirete. Io con 30ug circa risorgo dal buio profondo degli abissi con tutte le mie piene capacita' intellettive, emotive e intuitive, sono proprio un'altra persona, e' come se il lato luminoso di me riesce a respirare a pieni polmoni invece di essere soffocato dalla nebbia nera del lato nero...magari essere sempre in quella maniera, avrei raggiunto ben altri scopi nella mia vita oltre ad essere pieno di persone intorno. Ed il bello e' che per dire gli ssri hanno la necessita' di un tempo di attesa che magari e peggio della sintomatologia stessa, ma con LSD il risultato e' immediato e duraturo tutta la giornata, e' una certezza e fa molto capire il perche' sia stato tolto dal mercato!!! Se invece si opta per una singola esperienza intensa i risultati possono durare anche piu di un mese....con una singola assunzione...e si parla di ug non di grammi!!! Bisognerebbe fare anche la prova di programmare sistematicamente ogni tot mesi un'esperienza di media intensa per capire se si riesce a mantenere costante i risultati positivi, non so ho comunque timore anche perche' se prendi un ssri e stai male possono anche provare a comprenderti e darti una mano....ma se dici la verita' sull'esperimento con lsd non capirebbero mai e succederebbe un casino....almeno nel mio caso...e' un bel cinema!!!
No ragazzi... microdosing costante no, sprecate solo LSD, perché la tolleranza che crea è altissima e quindi dovrete sempre prendere una dose doppia per avere gli stessi effetti, purtroppo Lucy ha questi difetti D:
Raggiungici su Telegram! Scrivi a @VolpeBlu tramite l'app

Avatar utente
BlueFire
Messaggi: 565
Iscritto il: sab set 12, 2015 11:14 pm

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da BlueFire » dom mag 29, 2016 8:18 pm

Cacciatore ha scritto:No ragazzi... microdosing costante no, sprecate solo LSD, perché la tolleranza che crea è altissima e quindi dovrete sempre prendere una dose doppia per avere gli stessi effetti, purtroppo Lucy ha questi difetti D:
30ug a settimana saltandone una al mese non dovrebbe essere un grande problema: la tolleranza dovrebbe svanire dopo 1-2 settimane e gli effetti dovrebbero restare 2-3 giorni.
Se la terra è sopravvissuta ai cianobatteri e al loro ossigeno, sopravviverà anche a noi. Il punto è semplicemente quanto noi ci renderemo difficile sopravvivere.

Avatar utente
Cacciatore
Messaggi: 40
Iscritto il: gio mag 26, 2016 8:38 am

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da Cacciatore » lun mag 30, 2016 7:47 am

BlueFire ha scritto:
Cacciatore ha scritto:No ragazzi... microdosing costante no, sprecate solo LSD, perché la tolleranza che crea è altissima e quindi dovrete sempre prendere una dose doppia per avere gli stessi effetti, purtroppo Lucy ha questi difetti D:
30ug a settimana saltandone una al mese non dovrebbe essere un grande problema: la tolleranza dovrebbe svanire dopo 1-2 settimane e gli effetti dovrebbero restare 2-3 giorni.
Se è così si.. Io per microdosing costante intendevo uno al giorno, me bad :/
Raggiungici su Telegram! Scrivi a @VolpeBlu tramite l'app

Avatar utente
BlueFire
Messaggi: 565
Iscritto il: sab set 12, 2015 11:14 pm

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da BlueFire » lun mag 30, 2016 9:22 am

Cacciatore ha scritto:
BlueFire ha scritto:
Cacciatore ha scritto:No ragazzi... microdosing costante no, sprecate solo LSD, perché la tolleranza che crea è altissima e quindi dovrete sempre prendere una dose doppia per avere gli stessi effetti, purtroppo Lucy ha questi difetti D:
30ug a settimana saltandone una al mese non dovrebbe essere un grande problema: la tolleranza dovrebbe svanire dopo 1-2 settimane e gli effetti dovrebbero restare 2-3 giorni.
Se è così si.. Io per microdosing costante intendevo uno al giorno, me bad :/
Uno al giorno immagino che dopo una settimana saresti passato da 30 a 300 :asd:
Se la terra è sopravvissuta ai cianobatteri e al loro ossigeno, sopravviverà anche a noi. Il punto è semplicemente quanto noi ci renderemo difficile sopravvivere.

Avatar utente
Plasma
Messaggi: 49
Iscritto il: mar ott 06, 2015 11:16 am

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da Plasma » lun mag 30, 2016 7:52 pm

Grazie a tutti e 3 ragazzi.Non vi sto qui a citare. Allora per la questione microdosing occorre tenere a mente la tolleranza come ha detto cacciatore. Di solito la tolleranza con LSD la si ha per 4-5 gg,max una settimana. La cosa migliore sarebbe di aspettare min. 2 settimane tra un'esperienza e un'altra. Comunque se il blotter e' di LSD E NON rc ed inoltre e' pura (WoW o meglio Needlepoint) si avrà un bella sensazione di positività per i giorni a venire come lo stesso Hofmann riportava nel suo libro. Attenti anche alla cross tollerance con i funghi. Psilocibina, LSD (ed indoli) ,DMT sono tutte triptamine quindi Se un giorno piglio LSD and esempio e quello dopo funghi,la tolleranza per l'LSD diminuirà notevolmente anche l'effetto della psilocibina. Discorso diverso per la mesca che e' una feniletilamina. COme ho detto sta situazione va a periodi.Oggi ad esempio stavo abbastanza bene. Secondo me deriva tutta dall'ambiente in cui sto. E' quella la sorgente. Counque per il microdosing sono molto meglio i funghi.Più rapidi e senza problemi per la presenza di eventuali sostanze anomale. Ancora meglio se pesate la quantità desiderata (di solito inferiore ad 1 gr,diciamo fino ai 0,5 gr) li polverizzate e li mettete nelle capsule quelle che contengono ad esempio la valeriana,passiflora ecc.
"I governi hanno questa brutta abitudine di proibire con la forza tutto ciò che loro considerano droga.Arriveranno a vietare anche l'Amore"

Avatar utente
EinSchonerTag
Messaggi: 145
Iscritto il: mer apr 13, 2016 10:04 pm

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da EinSchonerTag » lun mag 30, 2016 9:03 pm

Plasma quando decidi un test tienici aggiornato my friend :-)
We ask you to reevaluate the purpose of your life. To redefine the forces that rule you. To resurrect the codes of consciousness stored in your being. It is time for you to reclaim your knowledge as a creator through thought...

SaulSilver
Messaggi: 312
Iscritto il: dom set 20, 2015 1:52 pm

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da SaulSilver » lun mag 30, 2016 9:26 pm

Il principio attivo dei funghi (psilocina) è stato studiato per queste patologie cliniche ufficiali:

-cefalea a grappolo (ne parlano anche nel Dr. House MD) (E so che stato pensando all'MD :asd: )
-OCD che in italiano è DOC
-depressione

Credo che quasi tutti gli psichedelici (dalle 2C-X al moderno 1P) siano forse utili contro l'OCD. Pero' infondo i funghi sono quelli più accessibili, diciamo.
Su erowid c'è un caso di auto-cura dell'OCD coi funghi, sarebbe tipo fare un micro-dosing e vedere, magari anche saltando alcuni giorni e vedere ogni quanto si ripresenta.

Avatar utente
pannocchietta
Messaggi: 155
Iscritto il: lun mar 14, 2016 5:46 pm

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da pannocchietta » lun mag 30, 2016 10:10 pm

Ciao Plasma.
Auguri per tutto intanto. Che terapie hai seguito precedentemente? Diversi ssri (solitamente a dosaggi più elevati rispetto al trattamendo della depressione maggiore) hanno anche il DOC come indicazione terapeutica.

Ho microdosato per 1 settimana con i funghi per trattare la depressione e pulsioni molto brutte. Ho una vita poco stabile e non sono in grado di dire cosa hanno o non hanno fatto. Ad oggi sto molto meglio ma é anche vero che da poco ho una occupazione e forse é grazie ad esso che i pensieri automatici e nichilisti siano quasi svaniti.
La prossima sostanza che sperimentero' sarà un modulatore AMPA e NMDA: la ketamina.

Non ricordo se lo hai scritto, ma che tipo di doc hai? Gas, germi, religione, sessualità...

Avatar utente
Plasma
Messaggi: 49
Iscritto il: mar ott 06, 2015 11:16 am

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da Plasma » mar mag 31, 2016 11:22 am

EinSchonerTag ha scritto:Plasma quando decidi un test tienici aggiornato my friend :-)
In teoria già questo weekend,peccato per la pioggia anche se essere in trip sotto la pioggia in un bosco e' un esperienza che mi attira anche se ovviamente e' meno godibile. Però essendoci una casetta di legno tutta aperta in sto boschetto forse male le cose non andranno anche perche' con la pioggia le persone in giro saranno 0 :asd:
"I governi hanno questa brutta abitudine di proibire con la forza tutto ciò che loro considerano droga.Arriveranno a vietare anche l'Amore"

Avatar utente
Plasma
Messaggi: 49
Iscritto il: mar ott 06, 2015 11:16 am

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da Plasma » mar mag 31, 2016 12:07 pm

zibibbo ha scritto:Ciao Plasma.
Auguri per tutto intanto. Che terapie hai seguito precedentemente? Diversi ssri (solitamente a dosaggi più elevati rispetto al trattamendo della depressione maggiore) hanno anche il DOC come indicazione terapeutica.

Ho microdosato per 1 settimana con i funghi per trattare la depressione e pulsioni molto brutte. Ho una vita poco stabile e non sono in grado di dire cosa hanno o non hanno fatto. Ad oggi sto molto meglio ma é anche vero che da poco ho una occupazione e forse é grazie ad esso che i pensieri automatici e nichilisti siano quasi svaniti.
La prossima sostanza che sperimentero' sarà un modulatore AMPA e NMDA: la ketamina.

Non ricordo se lo hai scritto, ma che tipo di doc hai? Gas, germi, religione, sessualità...
Disturbo ossessivo compulsivo violento. In pratica ho pulsioni violente con paura di far del male alle persone a me care.Sono solo idee,visioni anche se non ho mai messo in pratica nulla. Di mio mi son sempre fatto tante paranoie. Fai conto che quando fumo erba con un mio amico mi sento in colpa perche' so che sto facendo un torto ai miei genitori visto che loro pensano porti all'eroina essendo proibita(se bevo alcol ste paranoi non vengono ,chissà perche' :evil: ). Inoltre quando uso LSD o funghi,comunque 5-6 volte all'anno mi sento ancora peggio perche' vivendo ancora con i miei,in teoria ancora per pochissimi mesi, comunque vige quell'atmosfera da URSS,CIna e corea del nord,tutte insieme.Quindi si,penso tali paranoie derivino dal vivere ancora con i miei. Altra paranoia difficile da lasciand andare e' quella classica "fai uso di sostanze=>sei una brutta persona,senza speranza,senza futuro,stupida". La paranoia classica. Paranoia che e' difficile da togliere anche dopo che ho letto le vostre professioni,insomma tutto l'opposto da quello che mi hanno sempre inculcato su.
"I governi hanno questa brutta abitudine di proibire con la forza tutto ciò che loro considerano droga.Arriveranno a vietare anche l'Amore"

Avatar utente
pannocchietta
Messaggi: 155
Iscritto il: lun mar 14, 2016 5:46 pm

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da pannocchietta » mar mag 31, 2016 7:13 pm

Grazie della risposta.
Chiedo nuovamente: terapie convenzionali a base di ssri le hai già provate? Intendo per il DOC. Per le paranoie il discorso POTREBBE (non ne sono sicuro) essere differente.

Avatar utente
Inìgo
Messaggi: 316
Iscritto il: lun dic 21, 2015 9:44 pm

Re: DOC , depressione e LSD

Messaggio da Inìgo » mar mag 31, 2016 7:53 pm

Plasma ha scritto:
Fai conto che quando fumo erba con un mio amico mi sento in colpa perche' so che sto facendo un torto ai miei genitori visto che loro pensano porti all'eroina essendo proibita(se bevo alcol ste paranoi non vengono ,chissà perche' :evil: ). Inoltre quando uso LSD o funghi,comunque 5-6 volte all'anno mi sento ancora peggio perche' vivendo ancora con i miei,in teoria ancora per pochissimi mesi, comunque vige quell'atmosfera da URSS,CIna e corea del nord,tutte insieme.Quindi si,penso tali paranoie derivino dal vivere ancora con i miei. Altra paranoia difficile da lasciand andare e' quella classica "fai uso di sostanze=>sei una brutta persona,senza speranza,senza futuro,stupida". La paranoia classica. Paranoia che e' difficile da togliere anche dopo che ho letto le vostre professioni,insomma tutto l'opposto da quello che mi hanno sempre inculcato su.
L'alcol funziona come un ansiolitico, per quello momentaneamente ti fa sentire bene... occhio però che a lungo andare l'abuso di alcol ha l'effetto opposto, può far insorgere disturbi d'ansia anche a gente sana, figurati a qualcuno che ha già dei problemi... io personalmente non soffro di DOC, ma in certe situazioni pure io non ho una gran sicurezza di me e le paranoie si sprecano, almeno in parte posso capirti. L'erba nella mia esperienza ha sempre peggiorato questi aspetti, al contrario di te.
Mi sembra che tu viva una "spaccatura" tra una parte importante della tua vita (le sostanze) e un'altra (la tua famiglia), e per una persona ansiosa non è certo il massimo. Andando a vivere da solo sicuramente ti libereresti di una parte di questi problemi, ma purtroppo non è scappando che risolveresti la situazione, anzi rischieresti di rendere questa spaccatura una voragine.
Perchè non provi a parlare ai tuoi, cercando di spiegare in qualche modo il tuo punto di vista? Certo non facendo un outing plateale del tipo "mamma, papà, io mi drogo..." ma magari dicendo la tua quando salta fuori l'argomento legalizzazione cannabis ad esempio, ultimamente è un tema abbastanza discusso e le occasioni non dovrebbero mancare.
Non ti sto dicendo di convincerli che le sostanze possano essere utili, o di aspettarti che possano capirti fino in fondo, ma magari potresti scoprire che dopo tutto non sono così intransigenti come credevi. Dopotutto tu parli di idee che ti sono state inculcate da piccolo, ma ad un bambino si parla in un modo, ad un adulto in un altro. Io stesso direi a mio figlio che "la droga fa male", in quanto non potrebbe capire a fondo l'argomento e le relative sfumature e sfaccettature. Il problema è che spesso mamma e papà continuano a considerarti un bambino anche quando ormai sarebbe ora di una vera "educazione alle sostanze", che invece viene ignorata sia dai genitori che dalla scuola, preferendo la vecchia politica del "non drogarti punto e basta". Non è detto però che dentro di loro non abbiano un'idea più evoluta e sfaccettata.
Però c'è una cosa che non capisco, tu dici che gli psichedelici e l'erba ti aiutano contro i sintomi del DOC, ma poi parli di queste paranoie che ti assillano proprio in quei momenti...

Rispondi