Musica

Ciò che riguarda la psichedelia ma non trova posto nelle altre sezioni.
Rispondi
Avatar utente
Nabucodonosor
Messaggi: 36
Iscritto il: sab set 22, 2018 3:26 am

Musica

Messaggio da Nabucodonosor » sab ago 31, 2019 12:44 am

Secondo voi, la musica intesa come una data e precisa vibrazione ad un esatto numero di Hz potrebbe essere utilizzata come arma da guerra per evocare antichissime divinitá oscure da scagliare contro il nemico per annichilirlo e fiaccare i pochissimi sopravvissuti?

https://www.visionecurativa.it/

Avtism
Messaggi: 7
Iscritto il: mar ago 20, 2019 1:47 am

Re: Musica

Messaggio da Avtism » sab ago 31, 2019 12:33 pm

Si chiamano LRAD (Long Range Acoustic Device) anche chiamate "armi soniche".
Le armi soniche e ultrasoniche sono armi di vario tipo che usano il suono per ferire, inabilitare o uccidere un avversario. Alcune armi soniche sono attualmente in uso limitato o nella ricerca e sviluppo da parte delle forze armate e di polizia.

Io mi chiedo comunque se sia possibile realmente, un giorno, produrre dei suoni che riescano a generare sensazioni che generano le droghe, proprio attraverso i MHz.
Ho sentito parlare dei suoni bineurali ma non sono altro che effetto placebo, perlopiù delle volte sono solo suoni fastidiosi.
Ultima modifica di Avtism il sab ago 31, 2019 2:43 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ThePharmacologist
Messaggi: 444
Iscritto il: sab apr 08, 2017 7:14 pm

Re: Musica

Messaggio da ThePharmacologist » sab ago 31, 2019 1:39 pm

Nabucodonosor ha scritto:
sab ago 31, 2019 12:44 am
Secondo voi, la musica intesa come una data e precisa vibrazione ad un esatto numero di Hz potrebbe essere utilizzata come arma da guerra per evocare antichissime divinitá oscure da scagliare contro il nemico per annichilirlo e fiaccare i pochissimi sopravvissuti?
Si.
Intesa come "energia sonora".
Posso ucciderti con certe "frequanze" se l'ampiezzasupera tot, o comunque "generarti danni" vari (A seconda della frequanza HZ usata)

Ciao

Pharma

P.s:Non ti serve "evocare nulla" ne spiriti ne guerrieri... basta il suono in se (variazioni di pressione attraverso la pressione atmosferica) per "annichilire" il "nemico" ;-)
armi sonore.

Avatar utente
Nabucodonosor
Messaggi: 36
Iscritto il: sab set 22, 2018 3:26 am

Re: Musica

Messaggio da Nabucodonosor » ven set 06, 2019 9:24 pm

conosco le armi soniche... ma quello di cui vi parlo é qualcosa di diverso....rituali dimenticati durante i quali vengono prodotte specifiche vibrazioni, oscillazioni in specifici luoghi e momenti che sarebbero in grado di aprire un ponte temporaneo fra la realtá di sopra e la nostra....e rendere visibile ai propri sensi ció che normalmente é nascosto.....

Avatar utente
Dante
Messaggi: 194
Iscritto il: lun feb 11, 2019 8:49 am

Re: Musica

Messaggio da Dante » sab set 07, 2019 12:01 pm

In alcune religioni Africane, si eseguono rituali di danza, accompagnata da questi suoni/musica (intesa anch'essa come un complesso di frequenze ed onde).

Dopo un po', lo sciamano di turno, va in Trance, avendo un contatto col divino, ciò avviene a scopi medici, o quando avviene una lunga carestia, ecc...
Sono davvero intriganti, a guardarli quasi nasce un senso di ricordo intuitivo.
" Sei un essere divino. Vieni da regni di potenza e luce inimmaginabili, e tornerai in quei regni. "

Avatar utente
Nabucodonosor
Messaggi: 36
Iscritto il: sab set 22, 2018 3:26 am

Re: Musica

Messaggio da Nabucodonosor » gio set 19, 2019 3:11 am

" a guardarli quasi nasce un senso di ricordo intuitivo"......quoto.

Avatar utente
era
Messaggi: 724
Iscritto il: gio feb 15, 2018 7:51 pm

Re: Musica

Messaggio da era » gio set 19, 2019 7:23 pm

Nabucodonosor ha scritto:
ven set 06, 2019 9:24 pm
conosco le armi soniche...
...basti pensare alla sonoluminescenza in acqua :asd:
...rituali dimenticati durante i quali vengono prodotte specifiche vibrazioni, oscillazioni in specifici luoghi e momenti che sarebbero in grado di aprire un ponte temporaneo fra la realtá di sopra e la nostra....e rendere visibile ai propri sensi ció che normalmente é nascosto.....
C'è questa possibilità, ma non credo sia poi tanto dimenticata. Forse velata. Il suono riesce a toccare i margini della materialità e quindi può condurre fino al 'confine' - il confine tra materialità e immaterialità inteso come il luogo in cui lo spazio cessa di esistere (quindi in prossimità dell'immateriale nell'immateriale) e parallelamente la 'condizione' che divide la materialità dall'immaterialità in un luogo/corpo materiale (immaterialità nella materialità). Con ciò ho semplicemente ripassato quanto hai espresso con 'ponte temporaneo fra la realtà di sopra e la nostra'. Gli intrecci di frequenze hanno la capacità di posizionare 'una nota' secondo date coordinate materiali espresse in xyz; intravedere la possibilità che 'il bersaglio' può essere ciò che rappresenta la sede della nostra coscienza è ovvio.
Come bersaglio intendo una zona che può essere colpita, stimolata ecc...
Ci sono i suoni dei tamburi, ci sono le pronunce delle lettere, oppure suoni più 'tecnologici'. Probabilmente i luoghi e i momenti influiscono sul meccanismo innescato da queste vibrazioni, anche perchè l'appiglio materiale è complementare al suono.
Non ho tempo.

Avatar utente
Mr Hyde_337
Messaggi: 63
Iscritto il: dom dic 30, 2018 1:13 pm

Re: Musica

Messaggio da Mr Hyde_337 » dom set 22, 2019 1:07 am

In tutti i siti megalitici sparsi per il mondo, come quelli in Inghilterra, Egitto, Cambogia ecc ecc. è stato riscontrato che sono appositamente progettati per entrare in risonanza ad una determinata frequenza, ovvero 110Hz. Si sostiene che grazie a questa frequenza, e alla prarica di certe tecniche, sia molto piu facile uscire fuori dal corpo, entrare in contatto con divinità ed evocare spiriti.
L'universo è cambiamento; la nostra vita è il risultato dei nostri pensieri.

Avatar utente
tropopsiko_23
Moderatori
Messaggi: 1352
Iscritto il: mer ott 28, 2015 10:33 pm

Re: Musica

Messaggio da tropopsiko_23 » dom set 22, 2019 10:51 am

Non so quanto la mia esperienza sia compatibile con il vostro discorso...ma da un anno circa ho partecipato a diverse sedute di musicoterapia e ho avuto conferme su alcune mie supposizioni, ovvero che la musica viaggia su canali di percezione unici che vanno "oltre".
Le nostre sedute venivano fatte in cerchio, luce soffusa, si iniziava con lunghi respiri e suoni prodotti con la voce, dopodiché pian piano si iniziava a suonare in liberi schemi, quindi uscendo fuori dal circuito della musica "convenzionale", che prevede il seguire un ritmo, delle scale ecc ecc.
Abbiamo iniziato poi a fare questa cosa in 4 persone, privatamente, concentrandoci più sulla evoluzione del suono. Io durante queste sedute, sia del primo che del secondo tipo, ho avuto diverse volte visioni e sensazioni di forte dissociazione oppure roba onirica pesante, ricordi che si manifestavano in maniera incredibilmente fluida...una volta stavo addirittura per avere un attacco di panico.

Adesso sto proseguendo saltuariamente solo alle sedute private, che alla fine non è più musicoterapia ma qualcosa di più alto. Sono alla ricerca di una connessione cosmica grazie al flusso della musica libera. E mi sono sentito coinvolto nel discorso per la questione del "SENSO DI RICORDO INTUITIVO"...c'è qualcosa che ci sfugge, ora ognunx usi i propri mezzi e segua i propri percorsi, ma non abbandoniamoci a quella che è la logica della realtà.

Ah dimenticavo, non so quanto sia importante, per me lo è, ma non uso sostanze di alcun tipo (esclusa la teobromina del cioccolato :mrgreen: ) da quasi 2 anni.

Seguo il thread. ;)
X

Avatar utente
era
Messaggi: 724
Iscritto il: gio feb 15, 2018 7:51 pm

Re: Musica

Messaggio da era » lun set 23, 2019 5:59 pm

tropopsiko_23 ha scritto:
dom set 22, 2019 10:51 am
Ah dimenticavo, non so quanto sia importante, per me lo è, ma non uso sostanze di alcun tipo (esclusa la teobromina del cioccolato :mrgreen: ) da quasi 2 anni.
Dipende quanto hai abituato il tuo organismo a portarsi in condizione di 'apertura spirituale'. Se inizialmente si raggiunge stati di trance o si ottengono effetti di varia natura utilizzando sostanze psicotrope e simili, una volta raggiunta una 'soglia di replicazione' il nostro organismo è capace di riprodurre tali stati senza l'ausilio di sostanze.
Un discorso parallelo è stato fatto per la dmt: essa potrebbe intervenire in molte occasioni come per esempio quando entra in atto l'inventiva fantasiosa (che si allontana dalla realtà) e di conseguenza il nostro essere si colloca in una situazione immaginaria. Se tale situazione immaginaria viene coltivata durante il decorso della vita, è possibile che essa prima o poi irrompa nella realtà. In tali momenti che potrebbero essere detti di estraneazione, probabilmente, l'organismo secerne dmt (mi limito a questa sostanza).
Se sconosciuto, questo possibile effetto potrebbe rappresentare un problema per quando si va in là con l'età, dato che senza rendersi conto ci si potrebbe ritrovare nella situazione immaginaria (spesso si può identificare tale cambiamento osservando la dilatazione delle pupille) replicata a proprio piacere durante la vita.
Probabilmente una volta raggiunta tale soglia di replicazione, bisognerebbe comprendere come effettuare l'opzione 'on-off' a proprio comando. Raggiungere stati di 'collegamento con l'immateriale' oppure di amplificazione delle sensazioni ecc... è possibile tramite input quali la musica, le vibrazioni, però non so se questa forma di input cominci a formare la variante on quando è presente la musica o una data serie di vibrazioni, oppure l'on si manifesti senza una nostra decisione poichè esposti a vibrazioni per le quali non abbiamo ancora abbastanza informazioni.

--------
S'è parlato di strutture antiche che riescono a oscillare secondo una data gamma di vibrazioni. Recentemente mi è stato descritto come alcune grandi costruzioni come le piramidi conterrebbero uno zed http://www.elzeviro.eu/altre-rubriche/i ... rviva.html , un 'elemento capace di immagazzinare, canalizzare oppure potenziare l'eneria presente nella struttura (o altro).
Interessante sarebbe ottenere risposte qual'era allora utilizzo dell'elettricità, dato che esistevano condensatori e accumulatori - che però non accendevano gli elettrodomestici...
Uno zed all'interno di una piramide potrebbe rappresentare il punto di attrazione per l'energia negativa. La piramide potrebbe invece essere il condensatore per quella positiva. Le due forme unite si combinerebbero dando luogo ad una forma di energia complessa - presumibilmente conosciuta in tempi che furono.
L'elemento che doveva poter 'comunicare' con queste forme di energia poteva essere un umano, forse uno appositamente formato. Un esempio potrebbe essere la cassa in granito presente per esempio nella camera del faraone. In essa non è detto si conservasse un corpo morto e mummificato bensì essa potrebbe essere stata utilizzata per formare gli iniziati. Faraone, sacerdoti o altri soggetti che si sottoponevano (forse anche per legge) all'illuminazione dovevano forse trarre nozioni da uno stato di pseudo-morte alla quale venivano portati attraverso l'utilizzo di pozioni contenenti appropriate sostanze (chissà, magari con il papiro facevano qualche bevanda atta a attivare sostanze endogene, oppure contenente sostanze enteogene // tali procedimenti forse venivano riportati con l'utilizzo di ideogrammi e scritture). Una volta entrata in azione la pozione, questi forse venivano rinchiusi nella cassa in granito per più giorni - probabilmente tre.
Una volta risvegliati (probabilmente sapevano come agire per risvegliare un iniziato che da tale momento in poi sarebbe 'nato la seconda volta'), questi dovevano probabilmente seguire un percorso che li portava al saper gestire quanto 'appreso' durante l'iniziazione.
Armi o poteri che fossero, questi magari erano poi capaci di interagire con campi elettro-magnetici naturali ai quali venivano attribuiti poteri differenti da quelli in uso al giorno d'oggi...
Non ho tempo.

Avatar utente
Chiuariell
Messaggi: 24
Iscritto il: ven set 20, 2019 9:06 pm

Re: Musica

Messaggio da Chiuariell » mer nov 13, 2019 4:49 pm

era ha scritto:
lun set 23, 2019 5:59 pm
tropopsiko_23 ha scritto:
dom set 22, 2019 10:51 am
S'è parlato di strutture antiche che riescono a oscillare secondo una data gamma di vibrazioni. Recentemente mi è stato descritto come alcune grandi costruzioni come le piramidi conterrebbero uno zed http://www.elzeviro.eu/altre-rubriche/i ... rviva.html , un 'elemento capace di immagazzinare, canalizzare oppure potenziare l'eneria presente nella struttura (o altro).
Interessante sarebbe ottenere risposte qual'era allora utilizzo dell'elettricità, dato che esistevano condensatori e accumulatori - che però non accendevano gli elettrodomestici...
Uno zed all'interno di una piramide potrebbe rappresentare il punto di attrazione per l'energia negativa. La piramide potrebbe invece essere il condensatore per quella positiva. Le due forme unite si combinerebbero dando luogo ad una forma di energia complessa - presumibilmente conosciuta in tempi che furono.
L'elemento che doveva poter 'comunicare' con queste forme di energia poteva essere un umano, forse uno appositamente formato. Un esempio potrebbe essere la cassa in granito presente per esempio nella camera del faraone. In essa non è detto si conservasse un corpo morto e mummificato bensì essa potrebbe essere stata utilizzata per formare gli iniziati. Faraone, sacerdoti o altri soggetti che si sottoponevano (forse anche per legge) all'illuminazione dovevano forse trarre nozioni da uno stato di pseudo-morte alla quale venivano portati attraverso l'utilizzo di pozioni contenenti appropriate sostanze (chissà, magari con il papiro facevano qualche bevanda atta a attivare sostanze endogene, oppure contenente sostanze enteogene // tali procedimenti forse venivano riportati con l'utilizzo di ideogrammi e scritture). Una volta entrata in azione la pozione, questi forse venivano rinchiusi nella cassa in granito per più giorni - probabilmente tre.
Una volta risvegliati (probabilmente sapevano come agire per risvegliare un iniziato che da tale momento in poi sarebbe 'nato la seconda volta'), questi dovevano probabilmente seguire un percorso che li portava al saper gestire quanto 'appreso' durante l'iniziazione.
Armi o poteri che fossero, questi magari erano poi capaci di interagire con campi elettro-magnetici naturali ai quali venivano attribuiti poteri differenti da quelli in uso al giorno d'oggi...
magnifico. Mi hai fatto scoprire una cosa molto interessante. Anche secondo me l'uomo era più evoluto a livello spirituale di quanto non lo sia adesso. Chissà se è davvero venuto in contatto con entità ultraterrene

Avatar utente
era
Messaggi: 724
Iscritto il: gio feb 15, 2018 7:51 pm

Re: Musica

Messaggio da era » mer nov 13, 2019 7:27 pm

Chiuariell ha scritto:
mer nov 13, 2019 4:49 pm
Chissà se è davvero venuto in contatto con entità ultraterrene
Un atomo proveniente da Giove non è terreno, ma questo ragionamento fa parte di un'ottica lasciata un po' in disparte...

Per cercare e teorizzare si potrebbe partire identificando le entità ultraterrene. Secondo te quali potrebbero essere, come si presenterebbero?
Non ho tempo.

Avatar utente
era
Messaggi: 724
Iscritto il: gio feb 15, 2018 7:51 pm

Re: Musica

Messaggio da era » lun nov 18, 2019 10:10 am

Breve filmato riguardo alcune caratteristiche delle frequenze:
https://youtu.be/mBL9pS6GMdA

Esperimento riguardo l'aspetto del suono:
https://m.youtube.com/watch?v=1yaqUI4b974
(Forse l'ho già linkato, ma non trovo più il post)
Non ho tempo.

Avatar utente
Miss Emerald
Messaggi: 13
Iscritto il: dom set 04, 2016 1:08 pm

Re: Musica

Messaggio da Miss Emerald » lun gen 27, 2020 2:19 am

era ha scritto:
lun set 23, 2019 5:59 pm

Dipende quanto hai abituato il tuo organismo a portarsi in condizione di 'apertura spirituale'. Se inizialmente si raggiunge stati di trance o si ottengono effetti di varia natura utilizzando sostanze psicotrope e simili, una volta raggiunta una 'soglia di replicazione' il nostro organismo è capace di riprodurre tali stati senza l'ausilio di sostanze.
Ciao era, sono entrata nel forum poco fa dopo tanto tempo proprio in cerca di argomenti pertinenti a quanto scrivi. Non trovando nulla, ho rinunciato e mi sono messa a leggiucchiare qui e lì, e saltando di palo in frasca mi sono casualmente imbattuta nelle tue parole, cioè esattamente in quel che cercavo inizialmente!!!
Quanto scrivi è interessantissimo, in parte ho trovato riscontri quando lessi il libro di Rick Strassman sulla DMT, ma non ricordo nulla circa la 'soglia di replicazione' e comunque mi piacerebbe avere ulteriori punti di riferimento. Avresti delle fonti da indicarmi per approfondire l'argomento? Ti sarei immensamente grata se volessi evitarmi di consegnarmi spontaneamente all'istituto di igiene mentale! :lode:
"Guardati da te stesso e avrai fatto buona guardia" - Meister Eckhart

siramca
Messaggi: 398
Iscritto il: mar nov 05, 2019 9:07 pm

Re: Musica

Messaggio da siramca » lun gen 27, 2020 1:09 pm

@Miss Emerald
Ti rispondo io, se non ti dispiace, secondo quanto accade a me.
Non ho fonti da indicarti tranne la mia esperienza.
Facendo uso assiduo di ayahuasca, e quindi di DMT, mi sono accorta che quando sono nell'assoluto SILENZIO e nella PACE interiore, è come se fossi sotto effetto sebbene in quel momento io non lo sia.
Perciò può capitare di avere allucinazioni uditive o visive, vibrazioni, etc...
È come se il SILENZIO e la PACE veicolassero la saggezza universale, la vibrazione perfetta. <3
Rido
בן נסאו

Sono o non sono un geniaccio della Madonna? :sfatto:

Avatar utente
Miss Emerald
Messaggi: 13
Iscritto il: dom set 04, 2016 1:08 pm

Re: Musica

Messaggio da Miss Emerald » mer gen 29, 2020 8:07 pm

siramca ha scritto:
lun gen 27, 2020 1:09 pm
@Miss Emerald
Ti rispondo io, se non ti dispiace, secondo quanto accade a me.
Non ho fonti da indicarti tranne la mia esperienza.
Facendo uso assiduo di ayahuasca, e quindi di DMT, mi sono accorta che quando sono nell'assoluto SILENZIO e nella PACE interiore, è come se fossi sotto effetto sebbene in quel momento io non lo sia.
Perciò può capitare di avere allucinazioni uditive o visive, vibrazioni, etc...
È come se il SILENZIO e la PACE veicolassero la saggezza universale, la vibrazione perfetta. <3
Ciao siramca, scusami se mi sono accorta solo ora della tua risposta, di cui ti ringrazio. Sì, capisco bene quanto dici, sono esperienze che è capitato anche a me di vivere quando mi trovo nello stato adatto, nonostante non faccia uso frequente di nulla, ma mi ritrovo nelle tue parole. A questo giro però (come accennavo ad era che ha spostato la sua risposta nella discussione sull'alchimia) le cose sono andate diversamente, mi trovavo anzi nello stato meno favorevole, silenzioso e pacifico, e con iniziale spavento, poi sgomento e infine stupore mi sono ritrovata quasi ininterrottamente per 2 giorni in uno stato che se non mi fosse successo avrei giudicato impossibile senza l'appoggio di una bella quantità di qualcosa.Tanto che il primo dei due giorni stavo per andare all'ospedale a costituirmi al reparto psichiatrico, a supplicare un TSO... :axe:
"Guardati da te stesso e avrai fatto buona guardia" - Meister Eckhart

Rispondi