Il mio percorso con l'MDMA da soggetto introverso / timido

Rispondi
cromrb
Messaggi: 7
Iscritto il: gio nov 14, 2019 8:36 am

Il mio percorso con l'MDMA da soggetto introverso / timido

Messaggio da cromrb » ven nov 15, 2019 5:05 pm

//
Ultima modifica di cromrb il mer dic 04, 2019 6:35 am, modificato 1 volta in totale.

https://www.visionecurativa.it/

Sem
Messaggi: 464
Iscritto il: mer set 14, 2016 11:51 am

Re: Il mio percorso con l'MDMA da soggetto introverso / timido

Messaggio da Sem » ven nov 22, 2019 9:16 pm

Complimenti per questo topic, ben scritto e ricco di dettagli e informazioni utili.
Beh direi che hai già le risposte che cercavi ;)
Finchè giudichi non sarai mai libero

"La verità era uno specchio che cadendo dal cielo si ruppe.
Ciascuno ne prese un pezzo e vedendo riflessa in esso la propria immagine,
credette di possedere l'intera verità."
Mevlana Rumi, Sec. XIII

siramca
Messaggi: 398
Iscritto il: mar nov 05, 2019 9:07 pm

Re: Il mio percorso con l'MDMA da soggetto introverso / timido

Messaggio da siramca » ven nov 22, 2019 9:36 pm

Terribile.
Io invece lo trovo terribile!
Drogarsi per riuscire a dire una cosa carina ad una ragazza!
Fa paura sto post.
Se il mondo sta messo così ci meritiamo l'estinzione.
ADIEU

Avatar utente
Barbariccia
Messaggi: 42
Iscritto il: lun set 12, 2016 7:21 am

Re: Il mio percorso con l'MDMA da soggetto introverso / timido

Messaggio da Barbariccia » sab nov 23, 2019 7:30 am

siramca ha scritto:
ven nov 22, 2019 9:36 pm
Terribile.
Io invece lo trovo terribile!
Drogarsi per riuscire a dire una cosa carina ad una ragazza!
Fa paura sto post.
Se il mondo sta messo così ci meritiamo l'estinzione.
Amico nostro, innanzitutto complimenti perché scrivi bene, non in modo pesante, hai fatto una bella delucidazione del tuo percorso.
Fidati amico che una personalità come la tua è più che comune, e non deve essere vista come un peso. La Timidezza e l'introversione non deve nemmeno essere vista come una piaga delle nuove generazioni sono caratteristiche sempre esistite nell'uomo. Possono limitare, possono farti sentire insicuro ma dall'altra parte ti rendono più sensibili degli altri e agli occhi degli altri.
Posso dirti che la miglior medicina è sempre sorridere, come quando ti arrivavano le gomitate nel club ed sei sotto MD, no? Perché essere tristi e abbattersi quando puoi essere contento di come sei? Nessuno deve buttarti giù, nemmeno te stesso che può sembrare la difficoltà più grande, a nessuno deve fregare se non parli con gli altri, con le donne o con chi credono loro. Perché tu non sei fatto così, punto.
Anche io ho una personalità come la tua ma col tempo ho trovato ragazze che apprezzavano anche i miei di comportamenti che non erano gli stessi dei miei coetanei. Alcune volte in gruppo non ho voglia di ridere e scherzare con gli altri (senza essere triste) e nonostante sia con loro mi estranio fumando una sigaretta e guardando il cielo, poi diverse ragazze in alcune occasioni mi hanno confessato di apprezzare questa cosa, mi hanno detto di essere un ragazzo intelligente: 'sembri un filosofo', 'sei un uomo da sposare!'. Dove non arrivava la mia bocca o la mia voce parlavano i miei comportamenti o miei occhi.

Questo per dire che non perforza bisogna essere fatti tutti alla stessa maniera, ognuno è come è.
E non perforza il 'diverso' non è apprezzato, io dalla mia non ho mai odiato nessuno e non penso che qualcuno mi abbia mai odiato, e sinceramente non me ne preoccupo nemmeno più.
Con il tempo ho trovato ragazze che sono state invogliate ad ascoltarmi e per anni ho pensato che nessuna, dopo la mia ex, si sarebbe più interessata a me. Mi sbagliavo, c'è sempre qualcuno disposto a viaggiare alla tua andatura, non so se mi spiego.
Ti saluto amico, stammi bene!

Ps. L'MD è una cosa meravigliosa ma fidati: non ti è indispensabile.
A Tassili al tempo delle Teste Rotonde e durante le stagioni dei Fulmini Terra e Cielo si univano, uomini e Dei si incontravano per banchettare assieme, per cibarsi di quei funghi...nutrimento delle divinità :drink:

Danielarturo
Messaggi: 78
Iscritto il: sab mar 09, 2019 7:58 pm

Re: Il mio percorso con l'MDMA da soggetto introverso / timido

Messaggio da Danielarturo » sab nov 23, 2019 10:22 am

Siramca stai male... Nel tuo caso un po' di psilocina ti aiuterebbe non poco.
Tornando al post. Grazie della condivisione. Ti auguro il meglio. e son contento che tu abbia scelto di smettere dopo aver sentito i primi veri down.
Però MD e ketamina secondo me è tra i mejo mix che ci siano! 😅
Un abbraccio. Ciao

Sem
Messaggi: 464
Iscritto il: mer set 14, 2016 11:51 am

Re: Il mio percorso con l'MDMA da soggetto introverso / timido

Messaggio da Sem » sab nov 23, 2019 10:51 am

siramca ha scritto:
ven nov 22, 2019 9:36 pm
Terribile.
Io invece lo trovo terribile!
Drogarsi per riuscire a dire una cosa carina ad una ragazza!
Fa paura sto post.
Se il mondo sta messo così ci meritiamo l'estinzione.
Perchè giudicare?
Empatia e comprensione, ognuno ha la sua strada, le sue esperienze da fare, le sue lezioni da imparare e da insegnare, fa tutto parte del gioco. Dualità ed Unità.

Si può imparare dalle droghe e applicare ciò che si impara nel quotidiano. Si può fare un percorso e imparare a fare a meno delle droghe una volta compreso e replicarne l'effetto lavorando su pensieri, associazioni, ricordi, abitudini, attitudini, sogni, meditazione.
Finchè giudichi non sarai mai libero

"La verità era uno specchio che cadendo dal cielo si ruppe.
Ciascuno ne prese un pezzo e vedendo riflessa in esso la propria immagine,
credette di possedere l'intera verità."
Mevlana Rumi, Sec. XIII

Regene
Messaggi: 773
Iscritto il: lun nov 26, 2018 6:20 pm

Re: Il mio percorso con l'MDMA da soggetto introverso / timido

Messaggio da Regene » sab nov 23, 2019 10:34 pm

se esci da un esperienza sapendo più di quando ci sei entrato allora è giusto, nessun prezzo è troppo alto per quel qualcosa in più.
non sempre sono d'accordo ma questa volta calza a pennello. sei migliorato e cresciuto grazie a questo percorso penso che ne sia valsa la pena.
se continui ad avere problemi di timidezza potresti provare sostanze più sicure come il phenibut, mi scioglie come un marshmallow sul fuoco.
non serve che ti tagli fuori per sempre dall'MD ma evita i binge o rischi diperdere la magia, se ti senti hardcore boof it.
per quanto riguarda l'MD rosa mi ricorda un oppiaceo ma magari so dicendo una stronzata quindi prendetela solo come un idea.
Si vis pacem, para bellum
PGP public key fingerprints: 3F52A3F8C3CDECF7AF5CB0D6FA60568AA311F38B

johndoe
Messaggi: 8
Iscritto il: ven feb 22, 2019 8:19 pm

Re: Il mio percorso con l'MDMA da soggetto introverso / timido

Messaggio da johndoe » dom nov 24, 2019 5:39 pm

post molto bello, grazie

Avatar utente
Mr-Sm4rT
Messaggi: 149
Iscritto il: mer nov 14, 2018 4:20 pm

Re: Il mio percorso con l'MDMA da soggetto introverso / timido

Messaggio da Mr-Sm4rT » lun nov 25, 2019 10:53 am

Barbariccia ha scritto:
sab nov 23, 2019 7:30 am
Amico nostro, innanzitutto complimenti perché scrivi bene, non in modo pesante, hai fatto una bella delucidazione del tuo percorso.
Fidati amico che una personalità come la tua è più che comune, e non deve essere vista come un peso. La Timidezza e l'introversione non deve nemmeno essere vista come una piaga delle nuove generazioni sono caratteristiche sempre esistite nell'uomo. Possono limitare, possono farti sentire insicuro ma dall'altra parte ti rendono più sensibili degli altri e agli occhi degli altri.
Posso dirti che la miglior medicina è sempre sorridere, come quando ti arrivavano le gomitate nel club ed sei sotto MD, no? Perché essere tristi e abbattersi quando puoi essere contento di come sei? Nessuno deve buttarti giù, nemmeno te stesso che può sembrare la difficoltà più grande, a nessuno deve fregare se non parli con gli altri, con le donne o con chi credono loro. Perché tu non sei fatto così, punto.
Anche io ho una personalità come la tua ma col tempo ho trovato ragazze che apprezzavano anche i miei di comportamenti che non erano gli stessi dei miei coetanei. Alcune volte in gruppo non ho voglia di ridere e scherzare con gli altri (senza essere triste) e nonostante sia con loro mi estranio fumando una sigaretta e guardando il cielo, poi diverse ragazze in alcune occasioni mi hanno confessato di apprezzare questa cosa, mi hanno detto di essere un ragazzo intelligente: 'sembri un filosofo', 'sei un uomo da sposare!'. Dove non arrivava la mia bocca o la mia voce parlavano i miei comportamenti o miei occhi.

Questo per dire che non perforza bisogna essere fatti tutti alla stessa maniera, ognuno è come è.
E non perforza il 'diverso' non è apprezzato, io dalla mia non ho mai odiato nessuno e non penso che qualcuno mi abbia mai odiato, e sinceramente non me ne preoccupo nemmeno più.
Con il tempo ho trovato ragazze che sono state invogliate ad ascoltarmi e per anni ho pensato che nessuna, dopo la mia ex, si sarebbe più interessata a me. Mi sbagliavo, c'è sempre qualcuno disposto a viaggiare alla tua andatura, non so se mi spiego.
Ti saluto amico, stammi bene!

Ps. L'MD è una cosa meravigliosa ma fidati: non ti è indispensabile.
Belle parole davvero,mi hai rallegrato la giornata.

siramca
Messaggi: 398
Iscritto il: mar nov 05, 2019 9:07 pm

Re: Il mio percorso con l'MDMA da soggetto introverso / timido

Messaggio da siramca » lun nov 25, 2019 6:56 pm

Questo si droga distinguendo le pastiglie dal colore, senza nemmeno sapere con certezza cosa assume.
Per me è lui che sta male, un po' di psicoterapia forse a questa età lo avrebbe aiutato di più.
O qualche fungo, sono d'accordo. Ma no, buttiamoci a cazzo nel fuoco!
ADIEU

Rispondi