Cannabis e Psiche

Discussioni generiche sulle piante
Avatar utente
gabalus
Messaggi: 7
Iscritto il: mer nov 11, 2015 6:52 pm

Cannabis e Psiche

Messaggio da gabalus » mer nov 11, 2015 7:42 pm

È da molto tempo che cerco informazioni riguardo alle alterazioni caratteriali di un individuo e delle sua personalità conseguenti ad un uso abituale di Cannabinoidi e devo dire che non ho mai trovato delle informazione serie e completamente attendibili al riguardo. Quindi vorrei aprire una discussione su questo argomento e chiedervi, anche in base alla vostra esperienza, cosa ne pensate a riguardo.

In particolare, vorrei porre l'attenzione su questi punti:

-quanto potere hanno effettivamente i cannabinoidi nello slatentizzare psicosi o disturbi mentali già presenti nell'individuo
-quanto potere di alienazione hanno nei confronti del contesto sociale e della realtà quotidiana (personalmente, i periodi nei quali fumo tanto e tutti i giorni mi capita di vivere alcuni avvenimenti importanti della mia vita, e che quindi mi dovrebbero interessare particolarmente, con distacco, come se succedessero ad un'altra persona, e di sentirmi "tagliato fuori" dal contesto sociale in cui vivo)
-quanto effettivamente la cannabis "demotivi" o dia apatia (nel senso appunto di perdita di motivazione per le cose che abitudinalmente facciamo, accompagnati da una sensazione che la vita abbia come perso di "senso"
-esiste veramente "un'alterazione delle strutture cerebrali" (e quindi un'alterazione della personalità e della sfera emotiva) causata dal thc? (come affermato ad esempio in questo "articolo" che ho visto girare più volte e in più forme su vari siti: http://www.medicitalia.it/blog/psicolog ... nabis.html)
-in generale, cercando di mettere da parte predisposizioni personali ecc., i cannabinoidi aiutano a guarire stati di depressione, ansia, stress, oppure li aumentano e li peggiorano (so che questo punto è molto personale, ma vorrei se possibile provare comunque a capire se tende a fare più una cosa o l'altra)

Sento l'esigenza di porvi queste questioni in quanto non sono riuscito a trovare su internet studi seri ed effettivi riguardo a quest'argomento, in quanto sono o articoli "superproibizionisti", che cercano di convincerti che se fai uso di cannabis anche saltuariamente la tua mente è seriamente a rischio di incappare in disturbi psichici, o articolo che ti dicono che l'erba è la cura per ogni cosa e che sicuramente non può che far bene.

Se sapete di studi o articoli seri riguardo a quest'argomento (cioè relazioni tra attività emotive e uso di cannabis) vi prego di linkarmeli!! ;) :)

https://www.visionecurativa.it/

Avatar utente
astraldream
Messaggi: 1381
Iscritto il: gio set 17, 2015 11:16 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da astraldream » mer nov 11, 2015 10:19 pm

Effettivamente non si trova molto ...gli studi longitudinali sul thc sono veramente pochi e non prendono in considerazione i cambiamenti di personalità (almeno quelli che ho letto io)
Ti parlo per esperienza personale....fumo da molto e molto tutto o giorni. ...
In alcuni individui può far venire a galla psicosi latenti ma solo con un uso prolungato e dopo poco che si smette l'equilibrio si ristabilisce facilmente. ..
L'alienazione e l'apatia sono sempre o quasi sempre presenti ma usando un pò di forza do volontà per iniziare a fare le cose o per partecipare si può trasformare nel opposto ,ossia , aumenta la voglia di fare e ti "intrippi" volentieri su qualsiasi cosa :)
Sicuramente una modifica delle strutture celebrali avviene , e anche stato provato (in vitro) che generano neurogenesi , si "impara" a usare percorsi mentali diversi che sia in positivo o in negativo ma comunque a breve distanza da quando si smette si risistema praticamente tutto....se quell articolo fosse vero ,contando che fumo da 9 anni e da molti più di 2g al giorno io dovrei essere "bruciatissimo" ,invece suono,arrampico , leggo come un matto e disegno .....
riguardo alla tua ultima domanda dipende dalle varietà:alti contenuti di thc ,per esempio, per l'ansia non vanno bene, ci vuole cbd e cbn...lo stress comunque risulta quasi sempre migliorato....

La cannabis va saputa usare :) ci sono erbe per il giorno altre per la notte ,certe per divertirsi e altre per rilassarsi .....spesso si parla solo di erba....ma gli effetti sono nettamente diversi :)
Ultima modifica di astraldream il gio nov 12, 2015 7:06 am, modificato 1 volta in totale.
L'idea di "sacro" è così limitante...così poco libera da dogmi...da essere poco sacra...la cosa più sacra dovrebbe essere la libertà non i dogmi...

SaulSilver
Messaggi: 312
Iscritto il: dom set 20, 2015 1:52 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da SaulSilver » gio nov 12, 2015 12:28 am

Io uso la Cannabis (e se posso le sative, o comunque almeno 15% THC, perchè ho capito che le indiche o comunque quelle alte in CBD sono meno euforiche).

Io cerco nella Marijuana non la botta classica da rimbambirsi, anzi, posso pure dire che ne uso poca per sballarmi, ma è molto più simile l'effetto a un caffè più euforico, cioè rido, interagisco, faccio tutto più con una altezza diversa.
Ma...

Ho delle regole:

-fumare ogni giorno sopra un tot (in genere la vostra dose media per una gonfiata) è solo peggio perchè so per certo che dopo una settimana non ho la stessa lucidità, e quindi faccio delle pause di qualche giorno.
-alla lunga porta a un calo dei recettori dopaminergici la Marijuana, tipo proprio 'downregulation' ho letto di molti che se smettevano di colpo sentivano un po' di calo.
-non fumo tutti i giorni anche per preservare la memoria (ma sul discorso memoria dipende dalla dose, per quello che fumo io non sento cali di memoria a breve).
-sul rischio psicosi, beh, devi sapere il tuo limite...
-ultima cosa, sul fatto della dissociazione dovuta dalla Cannabis è diciamo 'normale' se si fuma troppo o se si è inesperti.


Il mio parere è che non tutti sono portati per la Marijuana, perchè è sempre una pianta che ha i suoi lati oscuri... usata tutti i giorni è un rilassante-euforico mentre usata ogni tanto un grande enteogeno.

Avatar utente
Mark Renton
Messaggi: 321
Iscritto il: ven set 18, 2015 2:02 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da Mark Renton » gio nov 12, 2015 2:23 pm

Per quanto mi riguarda ho notato apatia e qualche problema a concentrarmi (soprattutto nello studio).
Troppo a pezzi per dormire, troppo stanco per stare sveglio.

ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!

bonzo21
Messaggi: 588
Iscritto il: lun set 21, 2015 2:52 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da bonzo21 » gio nov 12, 2015 3:05 pm

io sinceramente nei giorni dopo aver fumato mi sento più ripigliato e studio molto meglio mentre quando sono ancora sotto l'effetto del thc ho effettivamente alcuni problemi con la concentrazione ma non è più di tanto un problema perchè di certo non mi metto a fumare per studiare.
per ultimo se leggo mentre sono fatto di solito se rileggo le prime righe della pagina letta poi mi ricordo tutto e per molto tempo.

Acid_Eyes23
Messaggi: 83
Iscritto il: lun ott 19, 2015 9:24 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da Acid_Eyes23 » gio nov 12, 2015 5:41 pm

Io ho fumo all'incirca una canna al giorno, eccetto il weekend che magari ne fumo qualcuna in piu, molto molto sporadicamente ho assunto anche mdma e blotter; sul lavoro ho notato qualche problemuccio alla memoria a breve, secondo voi smettendo per un po con tutto si recupera o è andata?
~Emancipate yourself from mental slavery, none but ourselves can free our minds~

Non credete a ciò che scrivo, è tutta immaginazione :asd: :asd:

Avatar utente
A man from Armenia
Messaggi: 199
Iscritto il: mer set 23, 2015 12:07 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da A man from Armenia » gio nov 12, 2015 7:16 pm

Acid_Eyes23 ha scritto: secondo voi smettendo per un po con tutto si recupera o è andata?
la cannabis danneggia questa funzione, se smetti per un po' e poi riprendi il problema riprende

parte della danno è definitiva

i consumatori abituali della mia età hanno problemi notevoli, nel senso che si notano, se il problema è un problema autentico che ti affligge la vita o solo una curiosità con cui scherzare con gli amici, dipende dal contesto individuale
Forum & assassino (nick da -> https://www.youtube.com/watch?v=y7wrwctQS3s)

Acid_Eyes23
Messaggi: 83
Iscritto il: lun ott 19, 2015 9:24 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da Acid_Eyes23 » gio nov 12, 2015 8:16 pm

A man from Armenia ha scritto:
Acid_Eyes23 ha scritto: secondo voi smettendo per un po con tutto si recupera o è andata?
la cannabis danneggia questa funzione, se smetti per un po' e poi riprendi il problema riprende

parte della danno è definitiva

i consumatori abituali della mia età hanno problemi notevoli, nel senso che si notano, se il problema è un problema autentico che ti affligge la vita o solo una curiosità con cui scherzare con gli amici, dipende dal contesto individuale
Niente di esagerato, esempio: se mi chiedi cos'ho mangiato a pranzo ci impiego un po a ricordare ma pensandoci un po di piu ci arrivo
~Emancipate yourself from mental slavery, none but ourselves can free our minds~

Non credete a ciò che scrivo, è tutta immaginazione :asd: :asd:

Avatar utente
astraldream
Messaggi: 1381
Iscritto il: gio set 17, 2015 11:16 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da astraldream » gio nov 12, 2015 9:58 pm

A man from Armenia ha scritto:
Acid_Eyes23 ha scritto: secondo voi smettendo per un po con tutto si recupera o è andata?
la cannabis danneggia questa funzione, se smetti per un po' e poi riprendi il problema riprende

parte della danno è definitiva

i consumatori abituali della mia età hanno problemi notevoli, nel senso che si notano, se il problema è un problema autentico che ti affligge la vita o solo una curiosità con cui scherzare con gli amici, dipende dal contesto individuale
È vero che se si riprende i problemi tornano ma solo quando si è sotto effetto.....
Se sono "sano" non ho nessun problema di memoria ma quando fumo le gaffe capitano spesso ....
L'idea di "sacro" è così limitante...così poco libera da dogmi...da essere poco sacra...la cosa più sacra dovrebbe essere la libertà non i dogmi...

Avatar utente
A man from Armenia
Messaggi: 199
Iscritto il: mer set 23, 2015 12:07 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da A man from Armenia » ven nov 13, 2015 10:52 am

Acid_Eyes23 ha scritto: Niente di esagerato, esempio: se mi chiedi cos'ho mangiato a pranzo ci impiego un po a ricordare ma pensandoci un po di piu ci arrivo
ahahahahaha no guarda io non ci arrivo se non con un grosso sforzo e non fumo manco!

io, ripeto, sono uno smemorato a singhiozzo, e non dipende da ciò che assumo, lo sono sempre stato, lascio il latte sul fuoco, mia moglie mi considera un pericolo domestico

il danno alla memoria è un problema quando ci sono conseguenze sul lavoro e nelle relazioni sociali, cioè mi dicono una cosa e poche ore dopo non solo non sono conseguente (non faccio/non dico) non ho nessun ricordo dell'avvenimento, non può essere descritto come "mi è passato di mente" è più un "l'ho completamente cancellato"
Dopo non c'è un "mi è saltato in mente che..." - non c'è nulla. NOn torna nulla. Il buco negli eventi.

indipendente dal fatto di aver consumato. E' una cosa che si presenta anche se non consumi più da tempo.

Sotto cannabis non è rilevante, la sostanza colpisce quella funzione e la funzione di calcolo in modo evidente, cioè non mi metterei mai davanti a un foglio a quadretti con uno che si è fatto un cannone, ma manco con un ubriaco

la questione del danno funzionale può essere un problema, come non esserlo, dipende dalla valutazione delle persone coinvolte
Forum & assassino (nick da -> https://www.youtube.com/watch?v=y7wrwctQS3s)

Avatar utente
BlindFaith
Messaggi: 1494
Iscritto il: mar set 15, 2015 9:22 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da BlindFaith » lun nov 23, 2015 11:59 pm

Fumo da circa sette anni, i primi saltuariamente, ora regolarmente (circa una al giorno, ma puo essere che non fumo per settimane, capita).

se mi chiedessero se la cannabis mi abbia dato o mi stia dando problemi direi di si:
per esempio, se non fumo ho un'indole decisa, meditativa e a volte irascibile.
quando fumo cambio umore?no, mi accorgo solamente che ad essere deciso e a volte irascibile è la mia parte di io 'in difensiva' (da una realtà esterna violenta e finta), infatti sotto effetto sono pur sempre meditativo, ma mi trovo anche piu sensibile, piu comprensivo e piu vulnerabile.
quindi noto che il mio problema sono io, non l'erba, io ho dei modi di fare, ho dei preconcetti, ho del marcio dentro che viene per un momento messo via (mentre sono fatto) e mi rendo conto di non aver adottato difese oltre ad una bella maschera e insomma una bugia puo andar bene in un primo momento ma a lungo andare diventa pesante, un ostacolo a me stesso.
senza difese dal mondo esterno sono sensibile e vulnerabile, ma pur sempre meditativo, quindi mi accorgo che non sono piu irascibile e violento, come dire, perdo quella sicurezza che è propria della mia maschera.

quindi si, la cannabis mi sta dando problemi, perche io stesso sono un crocevia di problemi, la cannabis io la considero una specie di lente d'ingrandimento: ti spoglia e ti fa vedere in versione gigante quali sono i tuoi problemi, i tuoi blocchi, le tue ipocrisie personali..
certo se non fumassi non ci sarei arrivato a queste conclusioni su me stesso, e magari me la vivrei meglio nascosto dietro la mia bella mascherina...
quello che voglio dire è:
1-che è una sostanza estremamente soggettiva (menti diverse, effetti diversi)
2-che un vizio è pur sempre un vizio, nulla di buono.
3-che sbagliamo a sottovalutarla (è una potente medicina se saputa usare)
4- che fa bene usarla se hai un cervello e cose su cui riflettere
5- che ci sono diversi cannabinoidi a seconda della varietà (questa biodiversità si sta perdendo per cercare solo lo sballo potente tipo "super thunder critical amnesia silver stocazzo haze") e quindi differenti effetti.

Per quanto riguarda l'apatia posso dire solo che sono uno studente universitario\lavoratore fidanzato da 5 anni e con innumerevoli interessi, forse troppi (dal downhill alla psiconautica)

Per quanto riguarda la personalità devo dire che la cannabis mi ha forse dato una spintarella verso il mio lato critico, prudente ma pur sempre curioso e desideroso di novità....ecco.

Ovviamente io sono io e ognuno è se stesso quindi ripeto, la cannabis è variabile; chiaro però che l'abuso non porta certo a bei tempi per nessuno.
"Pronto, Barbarella! Sei una tipica terricola femmina??" (cit. SuBuRbAsS)

"You don't possess me, don't impress me, just upset my mind. Can't instruct me or conduct me, just use up my time."
(King Crimson)

OnHighLuke
Messaggi: 12
Iscritto il: lun nov 16, 2015 4:46 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da OnHighLuke » mar nov 24, 2015 10:18 pm

@BlindFaith
amico perche' dici che la cannabis ti sta dando problemi? a me pare da quello che dici che ti stia aiutando a scoprirli i problemi, e scoprirli e' il primo step x risolverli (come dicono gli strizzacervelli :-))
Ti stai muovendo bene, concordo su quello che dici dei lati oscuri della tua personalita' che sono quelli di un po' tutti noi; pero' al contrario di te io sono convinto che chi non amplia la propria coscienza con ogni mezzo che ritenga necessario non fa del bene ne' a se' ne agli altri...
scopo della nostra vita e' anche cercare di conoscersi e rendersi persone migliori, tu dovresti portare a galla quella che chiami la maschera violenta e irascibile, deriderla e farla polverizzare, scoprendo al suo posto un pullulare di empatia e amore verso il mondo da cui nn dobbiamo difenderci ma immergerci nel suo flusso eterno.
Mio personale consiglio: se non hai problemi fisici che te lo sconsiglino lanciati nella ricerca (con le dovute cautele of course) di psichedelici prima e dissociativi poi. vederti da fuori del tuo corpo e capire veramente chi sei e' un'esperienza impagabile, ma bisogna arrivarci gradualmente x non essere sopraffatti dalla paura

Buon Viaggio
OhL

Avatar utente
BlindFaith
Messaggi: 1494
Iscritto il: mar set 15, 2015 9:22 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da BlindFaith » mar nov 24, 2015 10:35 pm

OnHighLuke ha scritto:@BlindFaith
amico perche' dici che la cannabis ti sta dando problemi? a me pare da quello che dici che ti stia aiutando a scoprirli i problemi, e scoprirli e' il primo step x risolverli (come dicono gli strizzacervelli :-))
Ti stai muovendo bene, concordo su quello che dici dei lati oscuri della tua personalita' che sono quelli di un po' tutti noi; pero' al contrario di te io sono convinto che chi non amplia la propria coscienza con ogni mezzo che ritenga necessario non fa del bene ne' a se' ne agli altri...
scopo della nostra vita e' anche cercare di conoscersi e rendersi persone migliori, tu dovresti portare a galla quella che chiami la maschera violenta e irascibile, deriderla e farla polverizzare, scoprendo al suo posto un pullulare di empatia e amore verso il mondo da cui nn dobbiamo difenderci ma immergerci nel suo flusso eterno.
Mio personale consiglio: se non hai problemi fisici che te lo sconsiglino lanciati nella ricerca (con le dovute cautele of course) di psichedelici prima e dissociativi poi. vederti da fuori del tuo corpo e capire veramente chi sei e' un'esperienza impagabile, ma bisogna arrivarci gradualmente x non essere sopraffatti dalla paura

Buon Viaggio
OhL
Sapevo che scrivendolo mi sarei creato fraintendimenti :P , ho scritto all'inizio che mi da problemi per arrivare a spiegare che in realtà me li fa scoprire... non mi da assolutamente problemi, era un modo di scrivere che seguiva la linea di pensiero sopra citata da te.
Comunque il discorso che facevo sul lato violento(in tutti i sensi del termine 'violento') di me é da estendere a tutte le manifestazioni ego-istiche legate appunto allo scontro tra l'ego e l'ideale (che pure é potente)..
Grazie di avermi fatto spiegare, magari altri mi avrebbero frainteso, NON HO ALCUN PROBLEMA CON LA SOSTANZA QUI DISCUSSA :weed:
"Pronto, Barbarella! Sei una tipica terricola femmina??" (cit. SuBuRbAsS)

"You don't possess me, don't impress me, just upset my mind. Can't instruct me or conduct me, just use up my time."
(King Crimson)

Avatar utente
astraldream
Messaggi: 1381
Iscritto il: gio set 17, 2015 11:16 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da astraldream » mar nov 24, 2015 11:59 pm

:lode: :lode: :lode:

La nostra signora Maria ci mette in difficoltà ponendoci di fronte a noi stessi....
La forza di volontà è la chiave :)
Se la lascia fare ti crea problemi ma se la affronti ti può aiutare a risolverli :)
E continuerò sempre a dire che ci sono varietà adatte a tutto, giusto per dire che se impari veramente a conoscerla e la fai tua alleata la strada é più in discesa che in salita :)
L'idea di "sacro" è così limitante...così poco libera da dogmi...da essere poco sacra...la cosa più sacra dovrebbe essere la libertà non i dogmi...

Avatar utente
Jamboxx
Messaggi: 25
Iscritto il: mar nov 24, 2015 11:11 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da Jamboxx » mer nov 25, 2015 12:40 am

Da quando ho iniziato a fumare,specialmente nell'ultimo periodo,ho sviluppato una forte sensibilità assieme ad un forte senso empatico,in contrapposizione alla presupposta apatia che dovrebbe provocare. Il mio senso critico si è fatto molto più forte abbattendo allo stesso tempo quasi tutti i preconcetti che l'ambiente in cui sono cresciuto mi aveva portato a seguire,ho riscoperto un forte amore per il sapere e ho iniziato ad apprezzare sempre di più le cose per quello che sono. Per fare un esempio stupido mi sono persino accorto di quanto sia bella la mia città durante uno dei miei "viaggi",cosa a cui non avevo mai fatto caso.

Avatar utente
M⊙nad
Messaggi: 402
Iscritto il: gio set 17, 2015 3:13 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da M⊙nad » gio nov 26, 2015 10:02 pm

Io ho notato in molti fumatori abituali una predisposizione alla paranoia e al complottismo. Che poi ci siano anche motivi socio-politici non lo metto in dubbio.

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. Sancta Clara

ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!

Avatar utente
BlindFaith
Messaggi: 1494
Iscritto il: mar set 15, 2015 9:22 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da BlindFaith » gio nov 26, 2015 11:37 pm

M⊙nad ha scritto:Io ho notato in molti fumatori abituali una predisposizione alla paranoia e al complottismo. Che poi ci siano anche motivi socio-politici non lo metto in dubbio.
Dannatamente vero, proprio ieri in osteria due amici mi hanno riempito la testa di storiacce su nazisti e dischi volanti, sfere luminose e viaggi astrali, e via dicendo :paranoid: ..però non dipende troppo dalla sostanza, io ad esempio sono davvero molto scettico riguardo a queste cose e fumo con loro da una vita avendo iniziato assieme..
Ad ogni modo credo sia importante avere una mente aperta, non dico di credere a tutto ma nemmeno escludere tutto..
"Pronto, Barbarella! Sei una tipica terricola femmina??" (cit. SuBuRbAsS)

"You don't possess me, don't impress me, just upset my mind. Can't instruct me or conduct me, just use up my time."
(King Crimson)

Nitro1986
Messaggi: 54
Iscritto il: mar ott 27, 2015 12:32 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da Nitro1986 » ven nov 27, 2015 12:25 am

L'unico problema della cannabis è che purtroppo lo stato la considera illegale, lasciandola quindi alla mercè della Mafia, che si fa i miliardi di euro sulle spalle di 4 milioni di consumatori (quelli che sanno loro), se fosse legale quindi sottoposta a controlli sull'origine, sui limiti di quantitativo, su quante piante poter produrre, sulla guida, sui luoghi dove poter consumare, credo che sarebbe una droga molto meno droga di molte altre droghe legalissime, parlo di alcolici, benzodiazepine, psicofarmaci, tabacchi, che quasi tutti possono comprare senza lo sbattimento e il rischio di entrare in contatto con pusher, che pur di guadagnarci la tagliano con le peggio schifezze e poi chi se ne fotte se nel fumo al posto del thc trovi i copertoni, il metadone, l'hennè, le buste di plastica, il lucido delle scarpe, chi cazzo se ne fotte??? Chi se ne fotte se a napoli gira l'amnesia col metadone, o col silicio???
L'unica soluzione sarebbe coltivare, prendi una indica al 100% per la notte, una sativa al 100% per il giorno e ti eviti pure quei skunkoni albanesi ammoniacati che lo so io le paranoie e le cefalee che mi dava...

In italia non è consentivo coltivare, mentre è depenalizzato il possesso, in pratica ti istigano a comprarla nel mercato nero e illegale, e quindi visto come stanno le cose, meglio l'astinenza per il bene delle tasche, della salute e per non ingrassare il culo ai bastardi dei mafiosi.

Molto Lontano
Messaggi: 222
Iscritto il: sab set 26, 2015 3:59 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da Molto Lontano » dom nov 29, 2015 4:01 pm

Sono d'accordo con Nitro, soprattutto perché chi ne ha davvero bisogno è anche un bigotto che con SMLA (sclerosi) , poveraccio non sa a chi rivolgersi. Ma se le motivazioni sono forti, come la salute, le risposte della società non tardano ad arrivare.

Le Iene tanto odiate qui sul forum, hanno fatto un servizio bellissimo sulla cannabis terapeutica. Inoltre esiste un gruppo FB, cannabis terapeutica, dateci un'occhiata se ne avete voglia. Ci sono le testimonianze dei malati veri che si curano con la cannabis e hanno ottenuto il permesso per coltivare MJ ad uso terapeutico.

Il complottismo è becero quanto il proibizionismo; entrambi hanno le loro motivazioni, ma alla fine prevale sempre la verità, l'unica cosa che salta sempre a galla. E entrambe le posizioni estreme hanno qualcosa di vero da dire.

Avatar utente
gabalus
Messaggi: 7
Iscritto il: mer nov 11, 2015 6:52 pm

Re: Effetti dei Cannabinoidi sulla personalità

Messaggio da gabalus » gio feb 04, 2016 12:40 pm

Grazie a tutti per le risposte, é molto interessante potermi confrontare con voi! :-)
Sono d'accordo anch'io col fatto che sospendendo l assunzione già dopo qualche giorno si nota la differenza nel modo che la mente ha di interpretare le cose...e riguardo a questo devo dire che sono d'accordo con Monad sul discorso delle paranoie...quando fumo tanto per lunghi periodi ho purtroppo anch'io dei momenti in cui mi sembra che il mondo stia complottando contro di me

Rispondi