Assunzione Datura e Brugmansia

Avatar utente
ayaxxx
Messaggi: 285
Iscritto il: gio set 24, 2015 11:27 am

Utilizzo costruttivo della Datura

Messaggio da ayaxxx » sab dic 03, 2016 12:07 am

Uno sciamano africano tempo fa mi ha detto inorridito: "Lascia stare quella pianta, è abitata da un tipo di demone che esiste solo per scopare e si impossessa della gente con questo unico scopo." Giusto per vedere la cosa da diversi punti di vista. :)
É la dose che fa il veleno.


Avatar utente
~Møgørøs•
Messaggi: 1326
Iscritto il: mar ago 09, 2016 8:13 am

Utilizzo costruttivo della Datura

Messaggio da ~Møgørøs• » sab dic 03, 2016 7:29 am

Inìgo ha scritto: Beh di Thread e discussioni su metodi di assunzione e caratteristiche della pianta ce ne sono a bizzeffe su internet, quello che mi interessava erano opinioni meno generali e più "personali". Quando si parla di psichedelici tutti hanno qualcosa da dire, mentre quando si prende in considerazione questa pianta sembra che nessuno voglia spingersi più di tanto nei dettagli. Ovvio che in confronto ad esempio all'LSD è un ambito ancora poco esplorato, però sarebbe bello e utile saperne di più.
Il discorso della divinazione come anche tu giustamente dici è estremamente complesso perchè completamente estraneo alla nostra cultura, ma non credi si possa applicare una tecnica più "occidentale" al riguardo? Ad esempio interpretando le illusioni suscitate dalla pianta come fossero sogni, attraverso una specie di analisi psicanalitica? (anch'essa complicata ma più vicina a noi culturalmente).
La datura viene considerata una "pianta del potere" ed è associata al sesso maschile (mentre ad esempio la Ganja rappresenta il principio femminile) cosa può significare nella pratica? So che sono domande complicate, ma mi piacerebbe davvero sapere il parere di qualcuno che è effettivamente entrato in contatto con questa pianta. Sopratutto in questo periodo mi sta affascinando un sacco.
È veramente difficile interagire con questa pianta... Se ne dicono di tutti i colori, ad esempio tu dici che è una pianta "maschile", io so invece che si mostra maschio alle donne e femmina agli uomini.
Il discorso della divinazione è diverso: come dicevo prima si parla di approcci. Io ho lavorato per qualche anno con la Datura ma ne ho sempre e solo fumato le foglie o mangiato i semi, a volte mi capitava di farci una tisana. Ottenere degli effetti captabili e non sottili mi è stato concesso solo dopo un ciclo di assunzioni in cui ero riuscito a mangiare 20+ semi di d. metel (o inoxia?) e ho vissuto la prima volta un'esperienza psichedelica leggera, la seconda volta un delirio in cui stavo male sdraiato sul divano.
•~•~•

Avatar utente
Inìgo
Messaggi: 342
Iscritto il: lun dic 21, 2015 9:44 pm

Utilizzo costruttivo della Datura

Messaggio da Inìgo » sab dic 03, 2016 12:40 pm

Ok grazie dei pareri! Continuerò a documentarmi

Avatar utente
LaFouine
Messaggi: 401
Iscritto il: sab ott 10, 2015 7:12 pm

Utilizzo costruttivo della Datura

Messaggio da LaFouine » sab dic 03, 2016 6:37 pm

io ne mastico due cm quadrati poi deglutisco il tutto se esegui una respirazione da un po di effett oma nulla di piu, forse aumentare la dose? io non mi sono spinto oltre
kaixo :mrgreen:

Avatar utente
Vegetable Man
Messaggi: 141
Iscritto il: mar lug 26, 2016 10:26 pm

Utilizzo costruttivo della Datura

Messaggio da Vegetable Man » sab dic 31, 2016 1:58 pm

Dopo aver provato foglie, radici, semi e fiori, tisane unguenti e tinture mi sono reso conto che qualsiasi estrazione aumenta solo il rischio di tossicità e rende più difficile il dosaggio. Al massimo si può provare con una tintura se si ha la possibilità di realizzarne molta e la pazienza di arrivare a una dose dopo mesi di cauti tentativi.

Personalmente ho deciso di masticare semplicemente i semi d'ora in poi, vengono assorbiti bene, non danno pesantezza di stomaco e la quantità di principio attivo è abbastanza stabile se si raccolgono a piena maturazione, tra l'altro secondo me è meglio seccarli e pesarli invece di contarli o consumarli freschi.
"Nothing is static. Everything is evolving. Everything is falling apart." -Chuck Palahniuk

Avatar utente
arcanico
Messaggi: 114
Iscritto il: lun gen 18, 2016 9:28 pm

Utilizzo costruttivo della Datura

Messaggio da arcanico » ven gen 27, 2017 5:53 pm

Quando leggo un post sulla datura non resisto. E una pianta che ormai amo e a bassi dosaggi utilizzo frequentemente. La assumo per l effetto calmante che i da sopratutto dopo cena per la notte e a dosaggi appena piu elevati subentra un effetto leggermente narcotico chefa poltrire a letto in una sorta di beato letargo che dura qualche ora.
Sarà difficile non fare degli errori senza l 'aiuto di......di sostanze superiori..... (V. Rossi)

Avatar utente
BlindFaith
Messaggi: 1494
Iscritto il: mar set 15, 2015 9:22 pm

Utilizzo costruttivo della Datura

Messaggio da BlindFaith » ven gen 27, 2017 9:07 pm

arcanico ha scritto: Quando leggo un post sulla datura non resisto. E una pianta che ormai amo e a bassi dosaggi utilizzo frequentemente. La assumo per l effetto calmante che i da sopratutto dopo cena per la notte e a dosaggi appena piu elevati subentra un effetto leggermente narcotico chefa poltrire a letto in una sorta di beato letargo che dura qualche ora.
Ti andrebbe di spiegare come ti regoli con le dosi e per quali scopi? E soprattutto che datura usi?
"Pronto, Barbarella! Sei una tipica terricola femmina??" (cit. SuBuRbAsS)

"You don't possess me, don't impress me, just upset my mind. Can't instruct me or conduct me, just use up my time."
(King Crimson)

Avatar utente
LaFouine
Messaggi: 401
Iscritto il: sab ott 10, 2015 7:12 pm

Re: Utilizzo costruttivo della Datura

Messaggio da LaFouine » dom feb 12, 2017 4:16 pm

~Møgørøs• ha scritto:
ven dic 02, 2016 9:09 pm
La yerba del diablo di Castaneda è D. Stramonium. Ti rimando al topic in questione:

viewtopic.php?f=35&t=2079

Per sintetizzare: la Datura è un deligoreno, il suo alcaloide psicoattivo, la scopolamina (iosciamina, muscarina e affini presenti lo stesso in basse concentrazioni nella pianta) ha una presenza in concentrazione variabile nei semi, nelle foglie, nello stelo, nei fiori e persino nelle radici. Ne sconsigliano l'utilizzo proprio perchè è un po' come giocare con la ruota della fortuna: io stesso ho avuto un'esperienza con la Datura che mi ha fatto un po' assaggiare la sua essenza dannosa xD

Quello di cui parli sono pratiche esoteriche che don Juan stesso ammette essere <<riservate agli indiani>>, e qui il discorso inizia a farsi ampio e complesso... Noi ci limitiamo alle metodiche di assunzione proprie dell'occidente: fare tisane, fumare le foglie, masticare i semi...

È un bel malloppo quello di cercare di comprendere il lavoro di don Juan: se hai letto i primi due libri di Castaneda, ma principalmente il primo, vedi tutto il rituale basato sull'ottenere un vero e proprio legame con una pianta di Datura individuale. Si parla addirittura di divinazione ad un certo punto di questo legame (che si ottiene dopo un lungo periodo di tempo che comprende coltivazione e assunzione della pianta in varie fasi ognuna col proprio rituale)si può fare divinazione con la Datura, e di dover acchiappare due lucertole, e cucire bocca a una e occhi all'altra per la completa riuscita del rituale, e non parliamo della pasta dove in mezzo c'erano pure gli insetti parassiti della pianta) roba che io, sinceramente noi farei per varie motivazioni e alcune sono chiare.

Diciamo che bisogna stare molto attenti a "giocare" con le piante... l'ideale sarebbe fare un'estrazione dai semi ma anche lì devi stare a occhio con i dosaggi.
il discorso non si fa ampio per niente,quelle cose sono riservate a NOI non a altre persone del pianeta,non è solo una questione di ganzità o di essere suepriore o meno,ognuno ha la sue piante,quelle sono cose riservate a NOI,fortunatamente adesso grazie ad alcuni di voi che si facevano di cactus e poi si mettevano la musica in cuffia,adesso è difficilissimo avere cactus semi di ipomea e altro,meno male!
kaixo :mrgreen:

Avatar utente
Aryaman
Messaggi: 1429
Iscritto il: sab set 12, 2015 6:52 pm

Re: Utilizzo costruttivo della Datura

Messaggio da Aryaman » dom feb 12, 2017 5:42 pm

Linko a quello che ho scritto sulla wiki sulla riduzione del danno e assunzione della datura: https://psiconauti.net/wiki/piante/datu ... _del_danno

Io ho esperienze a bassi dosaggi, come oneirogeno e antiemetico, devo dire che sono riuscito a non avere mai problemi e anzi mi ha aiutato molto.

C'è un altro topic sul forum al riguardo, ti consiglio di spulciartelo: Stramonio

Avatar utente
Inìgo
Messaggi: 342
Iscritto il: lun dic 21, 2015 9:44 pm

Sconcertanti esperienze con la Datura

Messaggio da Inìgo » dom mar 19, 2017 2:34 pm

Apro questo topic per parlare di una pianta davvero molto affascinante e delle due principali esperienze che ho avuto con essa. Ci sono pochi report su questa sostanza (ciò non mi stupisce effettivamente) e mi piacerebbe sentire altri psiconauti che abbiano vissuto questo genere di "avventura" per capire più a fondo questa Erba del Diavolo.

Premetto che, seguendo i consigli trovati su questo e altri forum ho iniziato ad assumere pochissimi semi alzando via via la dose, mantenendo almeno dieci giorni tra un'assunzione e l'altra. Prima di queste due esperienze sono arrivato ad assumere 20 semi con effetti leggerissimamente narcotici da sveglio, mentre molto intensi per quanto riguarda l'intensificazione dei sogni.

Un pomeriggio decido di andare un pò più in là, mixando 30 semi con 10 grammi della fidata noce moscata. Essendo entrambe sostanze molto simili (credo anche chimicamente) entrambe delirogene contavo su una sinergia che intensificasse gli effetti di entrambe. Mangio la noce, dopo circa tre ore i semi di Datura Stramonium.
Dopo circa mezz'ora inizio ad avvertire una sorta di vibrazione proveniente dallo stomaco, che via via si propaga nel resto del corpo. Ho la testa pesante, la sento formicolare in modo molto curioso. Braccia e gambe perdono sensibilità per alcuni secondi, per poi recuperarla. Le emozioni sono leggermente amplificate, in modo simile all'effetto dell'erba.
Più passa il tempo e più mi accorgo di una cosa strana: è come se oltre alle immagini che vedo attraverso gli occhi ce ne fossero altre, meno reali ma comunque presenti, provenienti dal fondo del cervello. Frammenti di ricordi, lampi di colore, ma sopratutto immagini perfettamente casuali. Ad occhi chiusi quest'aspetto è accentuato, e suonando la chitarra provo una sorta di sinestesia: ad ogni suono che emettono le corde corrispondono dei lampi di colore diverso, dei volti, figure di animali e oggetti. Da una soddisfazione enorme, è come suonare e dipingere allo stesso tempo :chitarra:
Passa il tempo, e gli effetti non sembrano accennare a diminuire. Entro in uno stato di coscienza "intermittente", nel quale ho l'impressione di alternare momenti di "buio" a momenti invece un pò più lucidi. Se provo a meditare fissando l'attenzione su qualcosa sfondo e contorni si mescolano, passo diversi minuti ad ammirare una minuscola statua indiana scolpita nel muro (ovviamente era solo dell'intonaco scrostato).
Da questo momento le cose iniziano a farsi inquietanti. Sono circa le 23, e inizia a farsi strada una sensazione al limite tra dejavù e stato di sogno (mi sembrava di aver già vissuto quei momenti all'interno di un sogno). Sogno che ben presto si trasforma in un incubo. Non mi sale ansia, non sono "spaventato" nel senso classico del termine, ma mi sento minacciato, so che sta per succedere qualcosa, e so che quando avverrà non potrò farci nulla, perchè proviene dal mio cervello. Le immagini a occhi chiusi diventano sempre più strane e inquietanti, visi deformati, figure sinistre e diaboliche. Con la coda dell'occhio mi sembra di vedere qualcuno alla finestra, braccia che si sporgono da sotto il letto, l'appendiabiti sembra abbia delle corna, e si muove quando gli volto le spalle. Sembrano sciocchezze, ma nello stato alterato in cui mi trovavo erano pericoli perfettamente plausibili :?
Resisto alla tentazione di nascondermi sotto le coperte e dormire fino a mezza notte, poi complice la stanchezza mi arrendo e vado a nanna.

Soddisfatto dell'esperienza decido di riprovarci due settimane dopo, stavolta fumando anche dall'Hashish per potenziare il tutto. Morale della favola, stavolta non funziona. Ho preso le stesse dosi, di Datura e di noce, agli stessi orari, ma a questo giro la Datura decide di non esporsi e ottengo solo un blandissimo effetto simil-narcotico. Ma evidentemente non è finita.
Due giorni dopo è san Patrizio, vado al pub con gli amici e mi tracanno qualche birra e whisky. Ho già provato delle complete amnesie a causa dell'alcol, ma stavolta non mi sono neppure lontanamente avvicinato all'essere così ubriaco. Eppure succede: un'ora di buio completo, della quale non ricordo assolutamente nulla. Poi la memoria torna, il tornare a casa, il mettermi a letto (la prova che non è un blackout causato dall'alcol, quelli di solito passano solo dormendo).

Scusate l'eccessiva lunghezza del post (ammesso che qualcuno abbia avuto sbatti di leggerlo tutto ;) ) ma ci tenevo a condividere queste esperienze che ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, confermano quanto la Datura sia una pianta potente ed imprevedibile, che prende totalmente il controllo del "posseduto". Inoltre mi sono tenuto su dosi non troppo alte, immagino quanto dev'essere assurdo salire con la quantità. La completa amnesia per un'intera ora mi ha particolarmente colpito e in parte spaventato, avrei davvero potuto fare qualsiasi cosa e anche sforzandomi con tutto me stesso non lo potrei ricordare.

Nota finale, durante i giorni successivi alle assunzioni ho sperimentato una fastidiosa difficoltà visiva a mettere a fuoco gli oggetti, anche se nulla di minimamente invalidante.

Avatar utente
Aryaman
Messaggi: 1429
Iscritto il: sab set 12, 2015 6:52 pm

Re: Sconcertanti esperienze con la Datura

Messaggio da Aryaman » dom mar 19, 2017 3:02 pm

ciao, grazie della condivisione.

I semi sono piuttosto variabili nella concentrazione, quindi 20 semi una volta molto facilmente non equivalgono a 20 semi un'altra. Sono comunque la parte più stabile della pianta.

Sicuro che non vada in Esperienze questo topic? Te lo sposto?

Avatar utente
Inìgo
Messaggi: 342
Iscritto il: lun dic 21, 2015 9:44 pm

Re: Sconcertanti esperienze con la Datura

Messaggio da Inìgo » dom mar 19, 2017 9:41 pm

Sì se pensi vada meglio in quella sezione sposta pure! Grazie!

Avatar utente
Arcano
Messaggi: 695
Iscritto il: sab set 26, 2015 2:11 pm

Re: Sconcertanti esperienze con la Datura

Messaggio da Arcano » dom mar 19, 2017 9:49 pm

Ammiro chi ha il coraggio di provarla, io ho letto tanto su di lei ma mi sono sempre tenuto alla larga, nel vecchio forum avevo riportato l'antico uso dell'unguento delle streghe a base di Datura e simili, quando mi ricordo lo trasferisco anche qua.
Le informazioni da me riportate sono esclusivamente a scopo informativo.
Non intendo incitare nessuno all'uso di sostanze stupefacenti. Peace

Avatar utente
~Møgørøs•
Messaggi: 1326
Iscritto il: mar ago 09, 2016 8:13 am

Re: Sconcertanti esperienze con la Datura

Messaggio da ~Møgørøs• » dom mar 19, 2017 10:59 pm

Belle esperienze, potresti continuare a lavorarci a parer mio ;D All'inizio è tutto confuso, ma se hai pazienza ti può dare molto.
•~•~•

Avatar utente
Inìgo
Messaggi: 342
Iscritto il: lun dic 21, 2015 9:44 pm

Re: Sconcertanti esperienze con la Datura

Messaggio da Inìgo » lun mar 20, 2017 1:45 pm

Per ora credo di fare una pausa di qualche settimana, magari in futuro tornerò a testarla

ilfilodiarianna
Messaggi: 48
Iscritto il: lun lug 24, 2017 11:14 pm

Assunzione Datura e Brugmansia

Messaggio da ilfilodiarianna » gio ago 10, 2017 2:10 am

Ciao a tutti! Aggiorno il post per porvi una domanda: ho raccolto e messo ad essiccare un po di foglie di brugmansia, raccolte dalla stessa pianta alla stessa ora e vorrei provare a fumarne un pezzetto, qualcuno sa darmi una quantita' con cui partire e restare in totale sicurezza? Lo scopo e' perpecipire anche un minimo effetto oppure anche niente la prima volta, ma restare ovviamente in sicurezza e poi con intervallo di giorni potrei riprovare aumentando di pochissimo la quantita fino a percepirne gli effetti. Grazie in anticipo

Avatar utente
~Møgørøs•
Messaggi: 1326
Iscritto il: mar ago 09, 2016 8:13 am

Assunzione Datura e Brugmansia

Messaggio da ~Møgørøs• » gio ago 10, 2017 8:09 am

ilfilodiarianna ha scritto:
gio ago 10, 2017 2:10 am
Ciao a tutti! Aggiorno il post per porvi una domanda: ho raccolto e messo ad essiccare un po di foglie di brugmansia, raccolte dalla stessa pianta alla stessa ora e vorrei provare a fumarne un pezzetto, qualcuno sa darmi una quantita' con cui partire e restare in totale sicurezza? Lo scopo e' perpecipire anche un minimo effetto oppure anche niente la prima volta, ma restare ovviamente in sicurezza e poi con intervallo di giorni potrei riprovare aumentando di pochissimo la quantita fino a percepirne gli effetti. Grazie in anticipo
Ciao :D

Gli alcaloidi tropanici non reggono le alte temperature della combustione , dunque fuma tranquillo SENZA esagerare con le quantità .

La maggiore proprietà di queste piante , se fumate , è la forte bronco-dilatazione quasi istantanea :weed:
•~•~•

ilfilodiarianna
Messaggi: 48
Iscritto il: lun lug 24, 2017 11:14 pm

Assunzione Datura e Brugmansia

Messaggio da ilfilodiarianna » gio ago 10, 2017 6:05 pm

Quindi non dovrei percepire effetti oltre la broncodilatazione? Grazie :)

Avatar utente
Benway
Scriba
Messaggi: 379
Iscritto il: sab gen 02, 2016 4:35 pm

Assunzione Datura e Brugmansia

Messaggio da Benway » gio ago 10, 2017 7:14 pm

~Møgørøs• ha scritto:
gio ago 10, 2017 8:09 am
Gli alcaloidi tropanici non reggono le alte temperature della combustione , dunque fuma tranquillo SENZA esagerare con le quantità .

La maggiore proprietà di queste piante , se fumate , è la forte bronco-dilatazione quasi istantanea :weed:
Vale anche per l'Inoxia?
Ne ho diverse foglie secche ( raccolte nel pieno della fioritura ). Ho provato più volte ad annusarle per vedere se mi veniva voglia di fumarne una, ma l'unica risposta del mio cervello è stata: VELENO!
Dunque ho sempre richiusto il sacchetto :lol:

BeJake
Messaggi: 668
Iscritto il: mar mag 30, 2017 4:47 pm

Assunzione Datura e Brugmansia

Messaggio da BeJake » ven ago 11, 2017 6:36 pm

Credo che il metodo più efficiente per la somministrazione di estratti a base di datura e mandragora sia l'applicazione sulla cute di un unguento, esattamente come facevano le "streghe".
Resta il fatto che non ho mai provato e sia necessario essere introdotti da qualcuno veramente esperto.

Rispondi