Sogni drogati

Ciò che riguarda la psichedelia ma non trova posto nelle altre sezioni.
Rispondi
Avatar utente
Pangɘa
Messaggi: 61
Iscritto il: ven ago 23, 2019 8:04 pm

Sogni drogati

Messaggio da Pangɘa » mer mar 25, 2020 9:54 pm

Non mi capita molto spesso di sognare di assumere sostanze ma sostanzialmente quando capita sono sempre sostanze conosciute e non sempre gli effetti si manifestano anche nel sogno.
Premesso di non aver mai provato LSD o rc analoghe, tempo fa ho sognato di prendere un cartone di acido, non ricordo troppo bene le circostanze e il sogno era abbastanza confusionario, ricordo solo che durante la salita mi sentivo leggero e avevo la vista alterata in modo lieve, come leggermente offuscata e vedevo tutto rallentato.

Ho potuto pensare che il mio cervello ha cercato di imitare le informazioni lette sulla sostanza facendomele provare, oppure che si possa trattare di una sorta di ricordo legato alla coscienza collettiva.

Volevo chiedere a chi ha provato la sostanza se gli effetti della salita sono più o meno quelli

In ogni caso raccontate anche le vostre esperienze di sogni drogati :mrgreen:
Niente esiste ma tutto è reale, non credere sempre a ciò che pensi bensì metti tutto in discussione!

https://www.visionecurativa.it/

Sem
Messaggi: 458
Iscritto il: mer set 14, 2016 11:51 am

Re: Sogni drogati

Messaggio da Sem » mer mar 25, 2020 10:17 pm

Pangɘa ha scritto:
mer mar 25, 2020 9:54 pm
non ricordo troppo bene le circostanze e il sogno era abbastanza confusionario, ricordo solo che durante la salita mi sentivo leggero e avevo la vista alterata in modo lieve, come leggermente offuscata e vedevo tutto rallentato.
Sentire il corpo leggero si mi è successo, vista alterata in modo lieve si ma non offuscata e rallentanta, piuttosto vedere gli oggetti respirare fissandoli per più di un paio di secondi (espandersi e contrarsi e ondeggiare). Però alcuni degli effetti sono soggettivi, ad esempio per me non è mai stato molto visivo.

Invece di sogni drogati ne ho fatti diversi con erba, lsd e funghi.
Devo dire apparte quelli con i funghi, che erano troppo confusi, gli altri erano piuttosto realistici come effetti. Però li avevo già provati prima di sognarli.
Finchè giudichi non sarai mai libero

"La verità era uno specchio che cadendo dal cielo si ruppe.
Ciascuno ne prese un pezzo e vedendo riflessa in esso la propria immagine,
credette di possedere l'intera verità."
Mevlana Rumi, Sec. XIII

Avatar utente
Fohat
Messaggi: 208
Iscritto il: sab apr 28, 2018 9:06 pm

Re: Sogni drogati

Messaggio da Fohat » mer mar 25, 2020 10:18 pm

Vista offuscata e rallentata no, proprio il contrario! Vista nitida, mente contemporaneamente ipersensibile ai dettagli e stupita/ipnotizzata/euforica/rallentata nel recepire tutto questo materiale. Alla salita spesso è così, perché sale con una violenza tale che una parte di te è sotto effetto e un'altra ragiona ancora come se fosse sobria.
A me è capitato di sognare effetti di sostanze e poi scoprire di averci azzeccato tantissimo. Ad esempio la ketamina (per quanto riguarda l'effetto sedativo dissociativo, non quello psichedelico).
Ma gli psichedelici se non li hai mai provati è davvero dura pre-sperimentarli
tutto ciò che scrivo è inventato o sognato.

Avatar utente
era
Messaggi: 857
Iscritto il: gio feb 15, 2018 7:51 pm

Re: Sogni drogati

Messaggio da era » mer mar 25, 2020 10:29 pm

Sono quasi invidioso, a me non è mai capitato :crybaby:

Cerco di spremere la mente come un limone, ma niente. Nel database non ci sono esperienze di questo genere.

Interessante però.
La variante dell'essere connessi alla coscienza collettiva potrebbe essere una risposta valida. Mi chiedo se questa specie di esperienze sono attribuibili alla coscienza collettiva puramente umana oppure alla coscienza collettiva umana e delle entità collegabili a questa molecola (a parte non aver mai sognato di essere sotto effetto di sostanze, non ho mai provato l'lsd).
Non ho tempo.

Avatar utente
Fohat
Messaggi: 208
Iscritto il: sab apr 28, 2018 9:06 pm

Re: Sogni drogati

Messaggio da Fohat » mer mar 25, 2020 10:36 pm

Ah, con la Datura usata come onirogeno ho sognato diverse volte di aver assunto dei mischioni di sostanze incognite. Avevo effetti narcotico-visionari con frequenti momenti di assenza in cui credevo di affacciarmi alla morte. Nella vita reale non mi drogo quasi mai e certo non farei mai mix pericolosi, ma in quei sogni prendevo coscienza a un certo punto, senza sapere cosa avevo assunto prima, e capivo di star per avere un attacco di cuore o qualcosa di simile. davvero inquietante.
Spesso nel culmine della paura, mentre i momenti dei tuffi nel buio diventavano più lunghi, cercavo di urlare per riemergere. E alla fine le urla soffocate riuscivano ad uscirmi, il buio si ricopriva di crepe ed esplodeva riportandomi fuori, e mi svegliavo.
tutto ciò che scrivo è inventato o sognato.

Avatar utente
Pangɘa
Messaggi: 61
Iscritto il: ven ago 23, 2019 8:04 pm

Re: Sogni drogati

Messaggio da Pangɘa » gio mar 26, 2020 10:26 am

@era secondo me alla coscienza collettiva umana e delle entità, se per CC intendiamo di tutto il creato, inevitabilmente ci sarà dentro la conoscenza di qualsiasi forma di vita materiale o immateriale

@Fohat nel periodo in cui facevi quei sogni inquietanti la tua vita era tranquilla o c'era qualcosa che ti turbava?
Niente esiste ma tutto è reale, non credere sempre a ciò che pensi bensì metti tutto in discussione!

Avatar utente
era
Messaggi: 857
Iscritto il: gio feb 15, 2018 7:51 pm

Re: Sogni drogati

Messaggio da era » gio mar 26, 2020 11:38 am

Pangɘa ha scritto:
gio mar 26, 2020 10:26 am
@era secondo me alla coscienza collettiva umana e delle entità, se per CC intendiamo di tutto il creato,...
Di tutto il creato, però puntualizzando, questo sarebbe suddivisibile in materiale e immateriale.
Come tale sarebbe identificabile come un condensato materiale, posto su base immateriale e contornato da pura immaterialità.

Quindi come coscienza collettiva si può intendere umana, umana + delle entità che dimorano nel materiale, umana + entità che dimorano nell'immateriale nel materiale, umana + entità che dimorano nell'immateriale (definito immateriale nell'immateriale) e combinazioni varie tra le descritte possibilità.

Tra quanto queste innumerevoli forme di intelligenza fuse assieme possono darci è interessante intravedere come ci potrebbero fornire sensazioni mai provate, come per esempio i sogni drogati che hai descritto.

A me è successo spesso di volare e in tali momenti mi sembrava tutto reale. ...poi ci si sveglia e ci si chiede perché, come e il grande viaggio ha inizio.
Non ho tempo.

Avatar utente
Fohat
Messaggi: 208
Iscritto il: sab apr 28, 2018 9:06 pm

Re: Sogni drogati

Messaggio da Fohat » gio mar 26, 2020 1:40 pm

Pangɘa ha scritto:
gio mar 26, 2020 10:26 am
@Fohat nel periodo in cui facevi quei sogni inquietanti la tua vita era tranquilla o c'era qualcosa che ti turbava?
È molto strano, ma io direi di no. Forse qualcosa più di ora c'era, ma erano cose a cui non attribuirei cose così forti come quei sogni. Mesi dopo aver smesso di sperimentare la Datura facevo sogni pesissimi del genere e davvero strani. Quando erano brutti, duravano nella realtà qualcosa come 10 minuti a inizio notte, e alcune volte mi sono risvegliato con uno sforzo immenso e sono rimasto in lacrime terrorizzato...
Non saprei come cercarlo, ma avevo descritto qualcosa di quel periodo su un thread del forum.
tutto ciò che scrivo è inventato o sognato.

Sem
Messaggi: 458
Iscritto il: mer set 14, 2016 11:51 am

Re: Sogni drogati

Messaggio da Sem » gio mar 26, 2020 3:50 pm

era ha scritto:
gio mar 26, 2020 11:38 am
Tra quanto queste innumerevoli forme di intelligenza fuse assieme possono darci è interessante intravedere come ci potrebbero fornire sensazioni mai provate, come per esempio i sogni drogati che hai descritto.
Giusto qualche giorno fa durante la giornata avevo accumulato tensione fino a che la sera mi son ritrovato con il mal di testa, quindi mi son messo in silenzio e al buio a meditare, c'è stato un flusso di pensieri ed emozioni che ho lasciato scorrere e gradualmente mi sono rilassato arrivanto a brevi periodi di vuoto in modo cosciente.
Poi sono andato a dormire, il primo sogno è stato un incubo piuttosto veritiero e reale che ho analizzato appena svegliandomi alla sua conclusione ma che al mattino non ricordavo (ora se un sogno non mi piace riesco a capire e svegliarmi se ne ho abbastanza). In seguito ho iniziato a sognare di essere una roccia e la cosa è proseguita per tutta la notte con momenti di risveglio in cui distendevo il corpo sciogliendo le tensioni per poi riaddormentarmi e seguitare coi sogni, era una pietra grigio chiaro, mi ricordo che per un pò ripetevo un nome lentamente ma non lo ricordo. Molto particolare essere una roccia, è comunque coscienza ma una forma di coscienza diversa con un differente tipo di pensieri, direi più lunghi e statici. Esperienza molto utile e piacevole.
Finchè giudichi non sarai mai libero

"La verità era uno specchio che cadendo dal cielo si ruppe.
Ciascuno ne prese un pezzo e vedendo riflessa in esso la propria immagine,
credette di possedere l'intera verità."
Mevlana Rumi, Sec. XIII

Avatar utente
era
Messaggi: 857
Iscritto il: gio feb 15, 2018 7:51 pm

Re: Sogni drogati

Messaggio da era » gio mar 26, 2020 6:27 pm

Sem ha scritto:
gio mar 26, 2020 3:50 pm
...ho iniziato a sognare di essere una roccia e la cosa è proseguita per tutta la notte con momenti di risveglio in cui distendevo il corpo sciogliendo le tensioni per poi riaddormentarmi e seguitare coi sogni, era una pietra grigio chiaro, mi ricordo che per un pò ripetevo un nome lentamente ma non lo ricordo. Molto particolare essere una roccia, è comunque coscienza ma una forma di coscienza diversa con un differente tipo di pensieri, direi più lunghi e statici. Esperienza molto utile e piacevole.
Se si interpreta il titolo dell'argomento differentemente si potrebbe comprendere i sogni drogati come sogni effettuati sotto l'influsso di droghe.
Il mal di testa che hai menzionato potrebbe essere dato da un accumulo di triptamine oppure potrebbe aver dato origine a una maggior produzione di queste. Il risultato sono spesso sogni che vanno verso il sogno lucido e portano in sè messaggi e/o informazioni.
A suo tempo queste informazioni sono state definite informazioni interattive, poichè non si tratterebbe di un semplice comunicare: negli istanti di scambio di informazioni (o ricezione) sentivi di essere la pietra, quindi quel livello di ricezione era differente dal tradizionale scambio di parole e immaghini che siamo soliti ricevere.
Essendo una pietra un insieme di entità, suggerirei la variante della deframmentazione (o come certi la chiamano, frattalizzazione). In essa potrebbero essere presenti una o più specie di entità. Solitamente per quanto riguarda i minerali, gli aggregati sono composti da un elemento più ossigeno per esempio, successivamente ci sono le relative combinazioni tra i cento e più elementi, quindi tantissime.
Tuttavia come pietra si potrebbe vedere anche il silicio, che si presenta sotto forma di agglomerato duro, lucente e nero. Il colore nero però può sembrare da bianco a grigio a seconda dalla rifrazione della luce.
Quanto a pensieri più lunghi e statici comprendo benissimo cosa intendi, dato che non poche volte ho avuto l'occasione di ricevere visite da queste entità che hanno età tali da poter trasmettere un 'livello di ragionamento' che non ha tempo.
Se prendiamo in considerazione che la materia è in espansione, si potrebbe dedurre che inizialmente gli atomi componenti la materialità erano meno e che il numero è accresciuto grazie alla 'riproduzione'. Quindi immaterialità che si trasmuta in materialità con tanto di creazione di un nuovo essere facente parte di una determinata specie.
Le entità materiali, definite a suo tempo immobili perchè restano nella materialità (almeno a livello fisico), sarebbero quindi suddivisibili in più antiche e più giovani.

Almeno questa è l'idea che mi sono fatto durante i viaggi più tangibili.

Spero tu coltivi tali sogni o visioni, avrai modo di incontrare forme di pensiero molto più evolute di noi che hanno la capacità di fornire insegnamenti che rappresentano una grande ricchezza.
Non ho tempo.

Avatar utente
Pangɘa
Messaggi: 61
Iscritto il: ven ago 23, 2019 8:04 pm

Re: Sogni drogati

Messaggio da Pangɘa » ven mar 27, 2020 1:52 pm

@Fohat magari poteva trattarsi del tuo subconscio che cercava di metterti in guardi su qualche evento di cui avresti dovuto avere premura di lì a poco

@Sem molto interessante sognare di essere una roccia, anche quello probabilmente riconducibile alla CC, cosa facevi oltre ripetere un nome? Osservavi ciò che avevi intorno, se si come?

@era se prendiamo l'eventualità della non dualità per CC possiamo intendere tutto ciò che hai descritto racchiuso in un'unica memoria
Niente esiste ma tutto è reale, non credere sempre a ciò che pensi bensì metti tutto in discussione!

Avatar utente
era
Messaggi: 857
Iscritto il: gio feb 15, 2018 7:51 pm

Re: Sogni drogati

Messaggio da era » ven mar 27, 2020 8:02 pm

Pangɘa ha scritto:
ven mar 27, 2020 1:52 pm
...se prendiamo l'eventualità della non dualità per CC possiamo intendere tutto ciò che hai descritto racchiuso in un'unica memoria
Sì, certo. Gran parte delle ideologie umane, religiose o atee, sono incentrate su un'unica 'figura' e così spuntano fuori il concetto di Dio, l'essere ermafrodita primordiale, ecc...
Sotto certi aspetti si tratterebbe di un'unico database (o memoria come hai scritto) consultabile da chi ne fa parte (chiunque) e che ha scoperto come arrivarci.
È corretto che più correnti filosofiche ricoprano più possibilità: qualcuno avrà pur ragione e aprirà le porte anche per gli altri ;)

Io opto per il dualismo per cieca fiducia anche nell'IC, termine che adotto temporaneamente per ciò che potremmo rappresentare privi di coscienza ma pur sempre con il concetto di essere.
Non ho tempo.

Sem
Messaggi: 458
Iscritto il: mer set 14, 2016 11:51 am

Re: Sogni drogati

Messaggio da Sem » sab mar 28, 2020 12:29 pm

Pangɘa ha scritto:
ven mar 27, 2020 1:52 pm
@Sem molto interessante sognare di essere una roccia, anche quello probabilmente riconducibile alla CC, cosa facevi oltre ripetere un nome? Osservavi ciò che avevi intorno, se si come?
Quella del ripetere un nome fu solo una fase in cui ero in una sorta di dormiveglia cosciente di essere nel letto ma ancora "collegato".
Il risultato sono spesso sogni che vanno verso il sogno lucido e portano in sè messaggi e/o informazioni.
A suo tempo queste informazioni sono state definite informazioni interattive, poichè non si tratterebbe di un semplice comunicare: negli istanti di scambio di informazioni (o ricezione) sentivi di essere la pietra, quindi quel livello di ricezione era differente dal tradizionale scambio di parole e immagini che siamo soliti ricevere.
E' difficile da descrivere descrivere cos'altro facevo, semplicemente stavo, c'erano dei lunghi pensieri che si estendevano nel tempo, pensieri diversi dai nostri, appunto non parole e immagini, forse più simili a un suono ma non come lo intendiamo normalmente.
Spero tu coltivi tali sogni o visioni, avrai modo di incontrare forme di pensiero molto più evolute di noi che hanno la capacità di fornire insegnamenti che rappresentano una grande ricchezza.
Sto coltivando lucidità e presenza e di riflesso anche sogni e visioni. Sto vivendo questo periodo di quarantena come una sorta di "ritiro spirituale" :mrgreen:
Avevo già avuto esperienze di questo genere in passato proprio in periodi dove meditavo regolarmente prima di andare a dormire e durante la notte a seguito di risvegli tra le 2 e le 4 di notte oppure durante i periodi di microdosing con l'Harmala.
Finchè giudichi non sarai mai libero

"La verità era uno specchio che cadendo dal cielo si ruppe.
Ciascuno ne prese un pezzo e vedendo riflessa in esso la propria immagine,
credette di possedere l'intera verità."
Mevlana Rumi, Sec. XIII

Rispondi